AVVISO IMPORTANTE - Le informazioni contenute in questo sito sono soggette ad una Clausola di esclusione della responsabilità e ad un avviso relativo al Copyright.
 
European Flag    Europa Graphic element La Commissione Europea Graphic element RicercaGraphic elementWhat is Europe doing?
Cosa fa l'Europa?

2. Una cultura dell'innovazione

Pagina precedente Sommario Pagina seguente
Pagina
precedente
Sommario Pagina
seguente


Una cultura dell'innovazioneIn altri casi gli Europei dispongono di tecniche o di prodotti estremamente innovatori, ma hanno difficoltà a trasformare i risultati della ricerca in successi commerciali. Aiutarli a varcare tale ostacolo: questa è la seconda sfida!

Graphic elementL'esempio delle biotecnologie
Le biotecnologie costituiscono un esempio ideale: si tratta infatti di un settore suscettibile di procurare notevoli benefici per la salute e per l'ambiente, che rappresenta non solo un mercato promettente, valutato, a livello planetario, a 100 miliardi di EURO per il 2000, ma anche un serbatoio di 200 000 nuovi posti di lavoro. In tale disciplina gli Europei dispongono di vari punti di forza: la ricerca è infatti all'avanguardia nel campo della biologia molecolare, della chimica e della medicina; il ritardo è ciononostante notevole quanto alla valorizzazione commerciale delle conoscenze. Un'unica cifra è sufficiente: nel 1997 nell'Unione europea esistevano solo 716 imprese specializzate nelle biotecnologie, contro 1287 negli Stati Uniti!
Dove si situa il puntum dolens? Per potersi sviluppare le nuove imprese hanno assolutamente bisogno di finanziamenti, di accesso al capitale a rischio. Contrariamente a quanto avviene negli Stati Uniti però, i banchieri europei si mostrano eccessivamente prudenti in materia, specialmente nel settore delle biotecnologie. E di conseguenza urgente apportare un rimedio a tale situazione, favorendo particolarmente le PMI che offrono oggi il maggior potenziale di creazione di nuovi posti di lavoro in Europa.
A tal fine nel 1997 la Commissione ha avviato il progetto I-TEC inteso ad incoraggiare gli investimenti in capitali di avvio per le PMI ad alte prestazioni, fra le quali ovviamente si annoverano varie imprese specializzate in biotecnologie...

"Disporre del capitale è la cosa più ardua"
BioTul, situata a Monaco, produce strumenti di alta precisione per l'analisi delle biomolecole, un sistema estremamente ricercato dai laboratori farmaceutici mondiali. L'impresa è stata creata da un biofisico trentacinquenne, che ha avuto il coraggio di uscire dal laboratorio per lanciarsi nell'avventura commerciale. Ha ricevuto un aiuto della Commissione per dar vita al suo progetto. Tale aiuto gli ha consentito di creare una rete europea, cui partecipano partner e centri di ricerca in Svizzera, in Belgio, in Finlandia, in Francia, eccetera. È così riuscito a sbloccare il capitale a rischio di cui aveva bisogno. BioTul è passato da 2 a 15 dipendenti. Il suo direttore dedica oggi una parte del tempo a trasmettere la propria esperienza ad altri giovani imprenditori. "Per creare un'impresa - egli spiega - la cosa più ardua non è avere un'idea brillante ma disporre del capitale necessario".

Una cultura dell'innovazione

 
Pagina precedente Sommario Pagina seguente
Pagina
precedente
Sommario Pagina
seguente
  Graphic element Sistema di ricerca Top