AVVISO IMPORTANTE - Le informazioni contenute in questo sito sono soggette ad una Clausola di esclusione della responsabilitÓ e ad un avviso relativo al Copyright.
 
European Flag    Europa Graphic elementLa Commissione EuropeaGraphic element Ricerca Graphic elementWhat is Europe doing?
Cosa fa l'Europa?

I pericoli del cambiamento

Pagina precedente Sommario Pagina seguente
Pagina precedente Sommario Pagina
seguente

Graphic elementI fatti

I pericoli del cambiamentoLe previsioni sul riscaldamento mondiale variano. Nell'ipotesi migliore, se si riducono le emissioni e la capacità naturale della Terra riesce ad assorbire l'aumento del gas ad effetto serra, entro il 2100 la temperatura potrebbe salire di 1°C e, nell'ipotesi peggiore, di 3,5°C.
Questo aumento non sembra drammatico, ma da studi sull'evoluzione in passato del clima sulla Terra si sa che il ritmo di aumento della temperatura è molto rapido. Gli effetti di qualsiasi aumento potrebbero essere gravi a livello mondiale. Non tutte le regioni registrerebbero le stesse variazioni. Alcune potrebbero diventare più calde e trasformarsi in deserti mentre altre - probabilmente le regioni dell'Europa settentrionale - potrebbero diventare molto fredde.

 

Graphic elementLe azioni

I pericoli del cambiamentoUn grande obiettivo della ricerca europea è migliorare modelli per prevedere come il cambiamento ambientale mondiale influenzerà le varie regioni del pianeta. Non viene trascurato alcun indirizzo di ricerca. I ricercatori stanno esaminando campioni di ghiaccio e di sedimenti per capire l'evoluzione del clima terrestre in passato. I campioni dei secoli successivi all'ultima glaciazione forniscono importanti elementi per capire i potenziali effetti del riscaldamento mondiale. È anche importante studiare l'andamento della circolazione oceanica. Bisogna conoscere meglio le variazioni naturali per poter prevedere in che maniera l'attività umana può cambiare l'ambiente mondiale.
Diversi progetti esaminano i possibili effetti dei cambiamenti del clima sulle risorse idriche dell'Europa. I ricercatori europei cercano di prevedere in che misura il riscaldamento mondiale potrebbe ridurre le riserve di acque sotterranee in modo che l'UE possa sviluppare politiche a favore delle aree più vulnerabili.
A livello locale molti progetti monitorano le zone costiere che potrebbero essere colpite da un innalzamento del livello del mare o da una maggiore frequenza di forti tempeste. I ricercatori stanno anche studiando i processi di erosione e desertificazione per cercare di rallentarli.
Affinché tutti questi sforzi siano coronati da successo, bisogna innanzitutto osservare sistematicamente i parametri critici del cambiamento mondiale e usarli poi oculatamente in modelli.

Evitare la desertificazione nella regione del Mediterraneo
I progetti MEDALUS hanno analizzato come evitare la combinazione complessa di fattori che porta alla desertificazione, come il disboscamento, cambiamenti nell'uso del terreno e urbanizzazione, e le loro gravi conseguenze per il bacino del Mediterraneo, quali la riduzione delle risorse idriche, inondazioni violente e frane.

I pericoli del cambiamento

Lezioni dalla storia del clima
Bisogna comparare i vari cambiamenti climatici avvenuti sulla Terra in passato per prevedere le conseguenze dell'attuale riscaldamento mondiale. Il progetto EPICA ha studiato campioni di ghiaccio dell'Antartide che hanno fornito dati preziosi sugli ultimi 500.000 anni. Ricercatori di CLIVAMP stanno esaminando campioni di sedimenti prelevati nel Mediterraneo per spiegare le variazioni nel tempo dell'andamento della circolazione.

Modellazione dell'evoluzione del clima a livello regionale
Sulla base delle loro osservazioni, i ricercatori stanno elaborando modelli sempre più affidabili per mostrare le conseguenze per le varie regioni d'Europa dei cambiamenti climatici. Minori precipitazioni nelle pianure dell'Europa centrale significherebbero ad esempio difficoltà di irrigazione dei raccolti in Ucraina. I paesi alpini come la Svizzera potrebbero registrare un declino del turismo a causa della mancanza di neve nei centri di sport invernali. In altre regioni le inondazioni potrebbero diventare più frequenti. Per poter elaborare politiche intese a far fronte ai problemi futuri, è fondamentale disporre di previsioni affidabili.

I pericoli del cambiamento

Rischi legati all'innalzamento del livello del mare

Sono anche usati modelli informatici per prevedere il rischio di innalzamento del livello del mare in diverse regioni del mondo. I ricercatori europei prevedono entro il 2100 un innalzamento del livello del mare tra 15 e 95 cm; anche
15 cm avrebbero effetti devastanti su molte regioni costiere.

 
Pagina precedente Sommario Pagina seguente
Pagina precedente Sommario Pagina
seguente
  Graphic element Sistema di ricerca Top