Avviso legale importante
   
Per contattarci   |   Ricerca   
La biodiversitÓ in Europa
Graphic element Home
Graphic element Considerazioni generali
Graphic element Obiettivi europei
Graphic element Ricerca sulla biodiversitÓ
Graphic element Armonizzazione
Graphic element Il futuro
Graphic element Per maggiori informazioni
   
image image
Graphic element Altri progetti tematici

 

image

Considerazioni generali

Un bene prezioso

La biodiversità è stata definita come "varietà della vita in tutte le sue forme, a tutti i livelli e in tutte le sue interazioni. Essa comprende la diversità genetica, degli ecosistemi, delle specie ". La biodiversità è l'essenza dei sistemi di sostegno della vita terrestre come la depurazione delle acque, il riciclaggio dell'ossigeno e del carbonio, la produzione degli alimenti e dei farmaci, la fertilizzazione del suolo, ed è all'origine delle risorse genetiche per migliorare la produzione agricola e l'allevamento.

Riunire gli habitat

Se la biodiversità terrestre presenta notevoli difficoltà soprattutto per i ricercatori, la ricerca oceanografica, oltre ad essere complessa, è difficile dal punto di vista tecnico e a volte costosa. Gli studi sull’interdipendenza tra gli habitat portano a notevoli risultati e, di pari passo, si va verso una ricerca più integrata sugli habitat marini e terrestri. Se trattiamo la biodiversità nella sua globalità, ne approfondiamo la comprensione e possiamo gestire gli habitat senza provocare altrove effetti imprevisti.

L'Europa minacciata

L’Europa ha una biodiversità ricca e varia che tuttavia risente negativamente dell’espansione della popolazione, delle tecnologie industriali e dei trasporti, nonché dello sfruttamento intensivo delle risorse naturali nei settori dell’industria, dell’agricoltura e della pesca. Oltre alla "Relazione valutativa Dobris"(1) dell’Agenzia europea dell’ambiente, il Programma ambientale delle Nazioni Unite ha confermato che attualmente in alcuni paesi europei oltre il 24 % delle specie di farfalle, uccelli e mammiferi sono estinte sul territorio nazionale. Due terzi degli alberi soffrono degli effetti dell’inquinamento e, negli Stati meridionali, l’erosione del suolo e la desertificazione costituiscono un’ulteriore minaccia per la biodiversità.

Con l’espansione a est dell’Unione europea vi saranno 170 milioni di abitanti in più e si avrà un aumento di superficie del 58 % che porterà con sé grandi spazi di natura incontaminata. Per questa ragione è essenziale sviluppare un approccio comune alla conservazione e alla concertazione della biodiversità su scala paneuropea. È un compito che non possiamo permetterci di trascurare o trattare superficialmente perché siamo custodi della bellezza e unicità di tanti ecosistemi, dalla cui salvaguardia o distruzione dipenderà il partimonio naturale dei nostri figli.

(1): Si vedano, per esempio, i seguenti documenti: http://reports.eea.eu.int/92-9167-087-1/en/page014.html o http://www.mem.dk/aarhus-conference/issues/dobris+3/second.htm#Biodiversity

Top

 

  page 1 page 2 page 3 page 4 page 5 page 6
Considerazioni generali