Soluzioni resilienti di sicurezza informatica per le aziende europee

Sebbene le tecnologie dell’informazione abbiano aperto nuove opportunità commerciali, hanno anche esposto le aziende a nuove minacce. Le aziende più piccole sono spesso impreparate contro gli attacchi informatici. Un progetto finanziato dall’UE ha sviluppato e messo a disposizione su una piattaforma intuitiva nuovi strumenti per aiutare le aziende, e dunque i cittadini, a proteggersi meglio.

Countries
Countries
  Algeria
  Argentina
  Australia
  Austria
  Bangladesh
  Belarus
  Belgium
  Benin
  Bolivia
  Bosnia and Herzegovina
  Brazil
  Bulgaria
  Burkina Faso
  Cambodia
  Cameroon
  Canada
  Cape Verde
  Chile
  China
  Colombia
  Costa Rica
  Croatia
  Cyprus
  Czechia
  Denmark
  Ecuador
  Egypt
  Estonia
  Ethiopia
  Faroe Islands
  Finland
  France
  French Polynesia
  Georgia

Countries
Countries
  Algeria
  Argentina
  Australia
  Austria
  Bangladesh
  Belarus
  Belgium
  Benin
  Bolivia
  Bosnia and Herzegovina
  Brazil
  Bulgaria
  Burkina Faso
  Cambodia
  Cameroon
  Canada
  Cape Verde
  Chile
  China
  Colombia
  Costa Rica
  Croatia
  Cyprus
  Czechia
  Denmark
  Ecuador
  Egypt
  Estonia
  Ethiopia
  Faroe Islands
  Finland
  France
  French Polynesia
  Georgia


  Infocentre

Published: 22 February 2021  
Related theme(s) and subtheme(s)
Information societyInformation technology
SMEs
Security
Success stories in other languagesItalian
Countries involved in the project described in the article
Belgium  |  Germany  |  Greece  |  Ireland  |  Italy  |  Slovenia  |  Spain  |  United Kingdom
Add to PDF "basket"

Soluzioni resilienti di sicurezza informatica per le aziende europee

Image

© DmitryRazinkov #266549367, source: stock.adobe.com 2021

La pandemia di Covid-19 ha evidenziato, come mai prima d’ora, la crescente dipendenza dell’economia globale dalle tecnologie dell’informazione (TI). Le aziende di qualsiasi dimensione e settore si affidano a soluzioni TI per lo svolgimento delle operazioni quotidiane e l’interazione con fornitori e consumatori.

Tuttavia, ciò significa che quando si verificano incidenti di sicurezza informatica i danni economici possono essere notevoli. Gli attacchi informatici minano inoltre la fiducia di cittadini e imprese nei confronti della nostra fiorente società digitale.

«Il furto online di segreti commerciali, informazioni aziendali e dati personali, nonché l’interruzione dei servizi, sono tutti incidenti che provocano perdite economiche», spiega Anastasios Drosou, coordinatore del progetto FORTIKA e ricercatore senior presso il Centro di ricerca e tecnologia Hellas (CERTH, Centre for Research & Technology Hellas) in Grecia. «Si stima che il costo della criminalità informatica per l’economia globale sia di oltre 775 miliardi di euro l’anno. Le minacce di sicurezza informatica possono inoltre avere conseguenze serie per i diritti fondamentali dei cittadini, quali la privacy».

Strumenti efficaci per la sicurezza informatica

Il progetto FORTIKA è stato avviato con l’obiettivo specifico di aiutare le piccole e medie imprese (PMI) ad affrontare questa minaccia. Le aziende più piccole tendono ad avere risorse limitate e spesso non dispongono di competenze interne. «Sappiamo che la vulnerabilità di un’azienda agli attacchi informatici è inversamente proporzionale alle sue dimensioni», afferma Drosou. «Le PMI sono spesso poco preparate a difendere se stesse e le proprie risorse digitali, nonché a proteggere i dati e la privacy dei loro clienti».

Il consorzio del progetto si è proposto di creare appositamente strumenti per le esigenze delle PMI. Ad esempio, sono stati sviluppati servizi di sicurezza informatica alimentati da algoritmi di intelligenza artificiale (IA) per l’identificazione e l’attenuazione delle minacce. Il progetto ha inoltre valutato gli aspetti giuridici ed etici della protezione di sicurezza informatica, incorporando questi elementi nelle soluzioni tecniche proposte.

«Lo strumento di IA di FORTIKA, ad esempio, “sorveglia” la rete di un’azienda, identifica le minacce e se necessario attiva le contromisure», aggiunge Drosou. «I servizi di questo tipo possono essere facilmente distribuiti tramite un dispositivo hardware economico chiamato FORTIKA Gateway, installato dalle stesse PMI».

Un vantaggio chiave del dispositivo Gateway consiste nell’implementazione di un’innovativa tecnologia basata su hardware nota come “accelerazione dell’edge”. L’accelerazione dell’edge sfrutta l’edge computing (ovvero l’elaborazione eseguita presso o nelle vicinanze della fonte dei dati), consentendo alle PMI di accedere a livelli elevati di potenza di calcolo in modo efficiente ed economico.

È stato inoltre sviluppato un componente di gestione delle informazioni e degli eventi di sicurezza (SIEM, Security Information and Event Management). Questa interfaccia visiva personalizzabile ed estremamente interattiva offre agli utenti finali una visualizzazione in tempo reale intuitiva, semplice da capire e comprensiva delle loro risorse, dello stato di sicurezza e delle operazioni di mitigazione in corso.

Il mercato della sicurezza informatica

Un altro successo chiave del progetto è stato lo sviluppo di una piattaforma innovativa: il marketplace di FORTIKA, come viene chiamato, fornisce alle PMI l’accesso alle innovazioni sviluppate sia all’interno del progetto che da terzi. Questo punto di riferimento unico permette alle aziende di cercare, selezionare e scaricare le soluzioni di sicurezza informatica di cui hanno bisogno. «Uno degli obiettivi del marketplace di FORTIKA consiste nell’orientare le piccole aziende verso l’utilizzo di servizi di sicurezza informatica affidabili», afferma Drosou.

«Il marketplace non è solo un mezzo per promuovere alla fine gli strumenti di sicurezza informatica sviluppati dal consorzio di FORTIKA, ma è una piattaforma aperta, in cui una gamma di servizi di sicurezza informatica può essere commercializzata alle PMI in tutto il mondo. Fornendo alle PMI l’accesso a una sicurezza informatica di livello elevato a basso costo, e con uno sforzo minimo, queste saranno poi in grado di concentrare le proprie risorse limitate sulle operazioni principali e di prosperare».

Rafforzare la resilienza delle piccole aziende, che rappresentano la spina dorsale dell’economia europea, significa inoltre fornire un po’ della necessaria fiducia in un momento di incertezza globale. Anche la commercializzazione finale delle soluzioni proposte da FORTIKA e il lancio del marketplace contribuiranno a creare nuove possibilità di impiego nell’industria e nei campi di ricerca della sicurezza informatica europea.

Dettagli del progetto

  • Acronimo del progetto: FORTIKA
  • Partecipanti: Grecia (coordinatore), Belgio, Bulgaria, Germania, Irlanda, Italia, Slovenia, Spagna, Regno Unito
  • Progetto numero: 740690
  • Spesa totale: EUR 4 918 812
  • Contributo dell'UE: EUR 3 997 025
  • Durata: da giugno 2017 a maggio 2020

See also

 

Convert article(s) to PDF

No article selected




loading
Print Version
Share this article
See also
Ulteriori informazioni sul progetto FORTIKA