Accelerare lo sviluppo dei vaccini per la lotta contro la Covid-19

Lo sviluppo di un vaccino è un processo complesso e dispendioso in termini di tempo. Tuttavia, come abbondantemente evidenziato dalla pandemia globale attuale, il tempo è essenziale. Ecco perché un team di ricercatori finanziati dall’UE ha avviato una piattaforma che offre servizi, supporto, rete e formazione per accelerare lo sviluppo di vaccini importanti, compreso quello per la Covid-19.

Countries
Countries
  Algeria
  Argentina
  Australia
  Austria
  Bangladesh
  Belarus
  Belgium
  Benin
  Bolivia
  Bosnia and Herzegovina
  Brazil
  Bulgaria
  Burkina Faso
  Cambodia
  Cameroon
  Canada
  Cape Verde
  Chile
  China
  Colombia
  Costa Rica
  Croatia
  Cyprus
  Czechia
  Denmark
  Ecuador
  Egypt
  Estonia
  Ethiopia
  Faroe Islands
  Finland
  France
  French Polynesia
  Georgia

Countries
Countries
  Algeria
  Argentina
  Australia
  Austria
  Bangladesh
  Belarus
  Belgium
  Benin
  Bolivia
  Bosnia and Herzegovina
  Brazil
  Bulgaria
  Burkina Faso
  Cambodia
  Cameroon
  Canada
  Cape Verde
  Chile
  China
  Colombia
  Costa Rica
  Croatia
  Cyprus
  Czechia
  Denmark
  Ecuador
  Egypt
  Estonia
  Ethiopia
  Faroe Islands
  Finland
  France
  French Polynesia
  Georgia


  Infocentre

Published: 9 July 2020  
Related theme(s) and subtheme(s)
Health & life sciencesCommunicable diseases  |  Drugs & drug processes  |  Public health
Innovation
Research infrastructures
Research policyHorizon 2020
SMEs
Special CollectionsCoronavirus
Success stories in other languagesItalian
Countries involved in the project described in the article
Denmark  |  France  |  Germany  |  Italy  |  Netherlands  |  Portugal  |  Spain  |  Switzerland  |  United Kingdom
Add to PDF "basket"

Accelerare lo sviluppo dei vaccini per la lotta contro la Covid-19

Image

© Kadmy, #94355258, 2018. source: stock.adobe.com

Quando si tratta di prevenzione delle malattie, nulla batte un buon vaccino. Sfortunatamente, il suo processo di sviluppo è complesso e dispendioso in termini di tempo, un fatto abbondantemente evidenziato durante la pandemia da Covid-19.

Per avere successo, la ricerca non può essere svolta in modo isolato, ma devono essere presenti cooperazione internazionale, partenariati pubblico-privato, nonché condivisione di risorse e competenze. In Europa, tale sforzo è in parte guidato da TRANSVAC2, un progetto finanziato dall’UE e condotto dall’Iniziativa europea per i vaccini (EVI), che si dedica ad accelerare lo sviluppo dei vaccini.

«TRANSVAC2 sostiene lo sviluppo di innovativi vaccini preventivi e terapeutici, sia per l’uso umano che veterinario», afferma Hilde Depraetere, direttrice delle operazioni presso l’EVI. «In tal modo, il nostro obiettivo non consiste solo nel rispondere a sfide sanitarie pressanti quali la pandemia da Covid-19, ma anche nel posizionare l’Europa come leader globale nella ricerca e nello sviluppo dei vaccini».

Servizi, supporto, collegamento in rete e formazione

Per ottimizzare lo sviluppo dei vaccini, TRANSVAC2 offre un’ampia gamma di servizi in tutte le fasi della pipeline di sviluppo dei vaccini, di cui la maggior parte è disponibile gratuitamente. Tutti i servizi vengono integrati da attività di ricerca congiunte svolte dai partner del consorzio.

«Queste iniziative tendono a concentrarsi sul miglioramento di adiuvanti, saggi predittivi e metodi di biologia dei sistemi», aggiunge Depraetere. «Il loro obiettivo consiste nell’affrontare le attuali lacune principali nelle conoscenze sullo sviluppo dei vaccini e sono progettate per migliorare e supportare i servizi forniti».

TRANSVAC2 offre inoltre diverse iniziative di collegamento in rete, tra cui rendere disponibili alle istituzioni partner le comuni raccolte di campioni. «Attraverso la condivisione di diversi campioni di derivazione animale, la nostra biobanca contribuisce a ridurre il numero di animali impiegati negli studi di ricerca», spiega Depraetere.

Come ultimo ma non meno importante aspetto, TRANSVAC2 ha inoltre istituito 14 moduli di formazione per la ricerca e lo sviluppo sui vaccini in diversi principali centri di ricerca europei. «L’obiettivo di questa iniziativa è di formare gli scienziati nella ricerca e nello sviluppo dei vaccini al fine di sostenere la leardership europea in questo campo», afferma Depraetere. «Abbiamo ora formato più di 100 ricercatori in settori quali scienza analitica, sviluppo clinico e dei processi e aspetti regolatori».

Un supporto speciale di ricerca e sviluppo per i vaccini, ora indirizzato ai vaccini contro la Covid-19

Questa combinazione unica di servizi, supporto, collegamento in rete e formazione si è rivelata vincente. Nei primi tre anni di lancio di TRANSVAC2, sono stati accordati 38 servizi a 23 progetti presentati dalle PMI e dagli istituti di ricerca di Europa, Sud America e Nord America. Questi progetti di ricerca riguardano diversi tipi di malattia, tra cui i batteri, i parassiti, le allergie, l’oncologia e i virus, compreso il più recente Sars-CoV-2.

Secondo Depraetere, le enormi sfide poste dalla pandemia da Covid-19 hanno aumentato la pressione per lo sviluppo di strumenti appropriati che controllino e gestiscano la malattia. «Contrariamente ai trattamenti, i vaccini possono appiattire in modo efficace la curva delle infezioni in anticipo», afferma. «C’è solo un problema principale: un vaccino spesso giunge troppo tardi per l’ondata di infezioni corrente».

Per sostenere lo sforzo globale volto ad accelerare lo sviluppo di un vaccino, TRANSVAC2 ha avviato un invito a presentare candidature per lo sviluppo dei vaccini contro la Covid-19. Il progetto intende fornire 31 servizi a otto gruppi di ricerca premiati provenienti dalle PMI e dalle istituzioni pubbliche, tutti impegnati nel rapido sviluppo di un vaccino contro la Covid-19. Saranno forniti diversi servizi di TRANSVAC2, dalla scoperta degli antigeni al supporto per la sperimentazione preclinica e clinica, per contribuire ad accelerare la pipeline di sviluppo dei vaccini contro la Covid-19.

«Lo sviluppo di un vaccino richiede generalmente molti anni e necessita di diverse piattaforme tecnologiche che non sono solitamente ospitate all’interno dei singoli istituti di ricerca», conclude Depraetere. «Un progresso rapido verso lo sviluppo di vaccini potenti può avvenire solo attraverso sforzi concertati e coordinati in Europa e nel mondo e TRANSVAC2 è ben posizionato per agevolare questo sforzo». Per promuovere questo sostegno a favore di una ricerca e uno sviluppo veloci e incentrati sul vaccino contro la Covid-19, l’UE fornisce, in accordo con gli Stati membri, nuovi fondi aggiuntivi di 4 milioni di euro.

Dettagli del progetto

  • Acronimo del progetto: TRANSVAC2
  • Partecipanti: Germania (coordinatore), Danimarca, Francia, Italia, Paesi Bassi, Portogallo, Spagna, Svizzera e Regno Unito
  • Progetto numero: 730964
  • Spesa totale: € 10 599 993
  • Contributo dell'UE: € 10 599 993
  • Durata: da maggio 2017 ad aprile 2022

See also

 

Convert article(s) to PDF

No article selected




loading
Print Version
Share this article
See also
Ulteriori informazioni sul progetto TRANSVAC2