Navigation path

Additional tools

Inforegio-Newsroom

Erogazione di aiuti solidali record per il ripristino dell’Emilia Romagna

(12/12/2012)

Erogazione di aiuti solidali record per il ripristino dell’Emilia Romagna

La Commissione ha dato il via libera all’erogazione dell’importo record di 670 milioni di euro provenienti dal Fondo di solidarietà dell’Unione europea (FSUE) in favore dell’Italia per le operazioni di recupero a seguito delle devastanti scosse dei primi mesi dell’anno in Emilia Romagna.

Il 20 maggio 2012, le forti scosse hanno colpito la regione con una magnitudo di 5.9 della scala Richter e sono state seguite da centinaia di repliche che si sono estese fino alle regioni limitrofe del Veneto e della Lombardia. Le scosse hanno provocato 27 vittime; secondo le stime, 350 persone sono state ferite ed è stato necessario evacuarne oltre 45 000. Il sisma ha provocato danni gravi e diffusi a fabbricati, infrastrutture, aziende, edifici industriali, oltre che all’agricoltura e all’importante settore dei beni culturali.

L’ammontare degli aiuti, il maggiore concesso dal fondo dalla sua creazione nel 2002, rispecchia l’entità del danno inflitto dalle scosse a migliaia di famiglie, alle loro case e mezzi di sussistenza e all’economia della regione nel suo complesso.

Dato che il FSUE è finanziato in aggiunta al normale bilancio dell’UE, il 19 settembre la Commissione ha proposto un bilancio rettificativo subordinato all’approvazione dei ministri delle Finanze europei e del Parlamento europeo per garantire l’importo in questione. Le autorità italiane hanno annunciato che la parte più cospicua dei fondi (338 milioni) dovrebbe servire a pagare i costi degli aiuti urgenti, delle operazioni di soccorso e degli alloggi temporanei. Circa 292 milioni di euro sono destinati al ripristino immediato di strutture educative e sanitarie e alla riparazione degli impianti elettrici e idraulici. L’intero importo concesso dovrebbe essere erogato nei prossimi giorni.

EU Regional Policy: Stay informed