Navigation path

Additional tools

Inforegio-Newsroom

Contributo della politica di coesione dell’UE all’occupazione e alla crescita in Europa

(19/07/2013)

Contributo della politica di coesione dell’UE all’occupazione e alla crescita in Europa

La Commissione ha pubblicato un documento retrospettivo circa il ruolo della politica di coesione per sostenere l’occupazione e la crescita.

La politica di coesione dell’Unione, finanziata con 346 miliardi di EUR provenienti dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR), dal Fondo sociale europeo (FSE) e dal Fondo di coesione, rappresenta il 35 % del bilancio dell’Unione per il periodo 2007-2013. Unita al cofinanziamento degli Stati membri, la politica di coesione equivale a una quota assai rilevante dell’investimento pubblico in Europa. Nell’ambito del pacchetto essenziale di politica economica, contenente riforme di carattere macroeconomico, per la stabilità fiscale e strutturali, nonché misure volte a favorire lo sviluppo, la politica di coesione dell’UE sta contribuendo notevolmente agli investimenti per l’occupazione e la crescita in Europa.

Attualmente, la politica di coesione offre risultati significativi. In particolari aree «chiave» di investimento e in tutti gli Stati membri, le PMI, il sostegno alle imprese e l’innovazione finalizzata allo sviluppo sono coadiuvati dai Fondi Strutturali, in particolare dal FESR. Le PMI e altre imprese beneficiano sia di investimenti diretti destinati alle aziende sia di altri contratti e servizi finanziati tramite la politica di coesione dell’UE.

Il futuro periodo di programmazione 2014-2020 accentuerà la coerenza delle priorità di investimento con le priorità delle riforme strutturali e la necessità di promuovere la crescita e l’occupazione per progredire verso gli obiettivi della strategia Europa 2020.

Contributo della politica di coesione dell’UE all’occupazione e alla crescita in Europa

Politica regionale UE: Informazioni
Mezzi di comunicazione sociale