Un nuovo collegamento di trasporto pubblico per la promozione della mobilità sostenibile a Palermo

Secondo le previsioni, una nuova linea di metropolitana sotterranea incrementerà la mobilità urbana contribuendo alla riduzione della congestione e al miglioramento del traffico pendolare.

Altri strumenti

 

Il progetto vedrà l’estensione del sistema ferroviario sotterraneo nel centro città di Palermo. Comprenderà la costruzione di una linea ferroviaria in galleria lunga circa 1,7 km e di tre nuove stazioni che saranno chiamate «Porto», «Politeama» e «Libertà».

In metropolitana per dare impulso all’occupazione

Due dei principali obiettivi sono il miglioramento del traffico pendolare a Palermo e la riduzione della congestione urbana nella città.

Un ulteriore importante obiettivo è costituito dalla promozione della mobilità sostenibile nell’area metropolitana di Palermo, i cui principali beneficiari saranno gli utenti del trasporto locale.

Quando l’opera sarà ultimata al termine del prossimo anno, l’auspicio è che il prolungamento della metropolitana migliori l’intero sistema dei trasporti tra Palermo e il resto della regione. Si prevede che durante la fase di costruzione il progetto creerà 750 nuovi posti di lavoro.

Investimento complessivo e aiuti comunitari

L’investimento complessivo per il progetto «Anello ferroviario di Palermo» ammonta a 154 694 486 EUR, di cui 75 120 026 EUR sono contributi del Fondo europeo di sviluppo regionale dell’Unione europea erogati attraverso il programma operativo «Sicilia 2007-2013» per il periodo di programmazione 2007-2013 nell’ambito della priorità «Reti per la mobilità».

Data proposta

25/11/2014