OCOVA AlpMedNet ha consolidato la collaborazione franco-italiana sull'innovazione e la diffusione delle TIC

OCOVA era il nome dato ai forum che sono stati organizzati a Gap a partire dal 2004 per promuovere l'innovazione e le nuove tecnologie di comunicazione (TIC). Il progetto OCOVA AlpMedNet ha consentito di propagare questo metodo a tre regioni partner, la Liguria e il Piemonte in Italia e la Provenza-Alpi-Costa Azzurra in Francia. Rafforzando i legami transfontralieri tra università, poli tecnologici e strutture produttive, OCOVA ha permesso di estendere i forum ad altri territori e ha generato nuove collaborazioni, ad esempio nel campo delle reti elettriche intelligenti.

Altri strumenti

 
Grazie a OCOVA AlpMedNet, la collaborazione relativa al progetto Smart Rainfall System prosegue. L'installazione e l'orientamento delle antenne del sistema sono stati eseguiti dal prof. D. Caviglia dell'Università di Genova e il servizio tecnico è stato fornito dal comune di Les Orres. © Y. Bidault, 2016 Grazie a OCOVA AlpMedNet, la collaborazione relativa al progetto Smart Rainfall System prosegue. L'installazione e l'orientamento delle antenne del sistema sono stati eseguiti dal prof. D. Caviglia dell'Università di Genova e il servizio tecnico è stato fornito dal comune di Les Orres. © Y. Bidault, 2016

" Per ciascuno dei territori coinvolti, lo slancio generato da OCOVA AlpMedNet ha avuto un impatto estremamente positivo, che continua attraverso nuovi progetti territoriali, dal proseguimento della formazione relativa alle TIC al contributo offerto alle visioni di sviluppo. "

Yann Bidault, YBSOLUTION SARL, incaricato da Régie de Micropolis per l'attuazione del programma OCOVA

Consolidando la cooperazione e basandosi sulle TIC, OCOVA AlpMedNet ha incoraggiato il trasferimento delle tecnologie e la diffusione dell'innovazione. Ha contribuito a integrare le TIC nelle ecotecnologie per la gestione delle infrastrutture ambientali (energia, rifiuti, rischi ecc.) e ha accompagnato le imprese nelle iniziative di responsabilità ambientale e sociale.

Nel 2015 (130 partecipanti) e nel 2016 (200 partecipanti) sono stati organizzati dei forum OCOVA a Les Orres. Varie iniziative di formazione hanno permesso di diffondere l'utilizzo delle TIC negli enti locali e nelle imprese. 

I forum (conferenze, laboratori professionali, creazione di collegamenti tra le imprese e i loro clienti, incontri con il pubblico), così come i corsi di formazione e il lancio di una piattaforma Web di scambio e connessione B2B, sono strumenti volti a sostenere lo sviluppo delle imprese e l'innovazione, nonché a favorire l'interazione tra le figure coinvolte.

La comunicazione relativa al progetto si è rivolta tanto agli ambienti professionali quanto alla stampa e al grande pubblico, in tutto il territorio (piattaforma www.ocova.eu, minisiti specifici, social network, comunicati stampa, video e filmati su YouTube).

OCOVA AlpMedNet ha riunito tre organizzazioni: Torino Wireless, il cluster TIC della regione Piemonte, l'Università degli studi di Genova e i suoi partner (SIIT, il cluster Sistemi intelligenti integrati tecnologie) per la Liguria e Micropolis e i suoi partner (dipartimento delle Alte Alpi, la città di Gap, ARCSIS e Pôle SCS) per la regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra. 

La collaborazione è proseguita attraverso numerosi progetti significativi, come quello di Smart Rainfall System, tra l'Università di Genova, la società Darts Engineering e la startup Artys fondata da queste due entità genovesi. Tale progetto intende dare vita a un innovativo sistema di misurazione delle precipitazioni in tempo reale su un dato territorio per consentire ai comuni di valutare il rischio di inondazioni in funzione delle intemperie. Il comune di Les Orres, che ha organizzato i forum OCOVA 2015 e 2016, si è proposto come luogo di installazione del dispositivo al fine di misurarne le prestazioni.

In occasione dei forum OCOVA 2014, 2015 e 2016 tenutisi a Ivrea, Genova, Gap e Les Orres, gli attori dei tre territori hanno presentato i propri progetti in materia di reti elettriche intelligenti. Il comune di Névache, il comune di Bardonecchia, il polo di competitività Capenergies nella regione PACA, il SyME 05 (consorzio elettrico delle Alte Alpi) e l'associazione degli abitanti della Valle Stretta hanno elaborato un progetto di microgrid locale teso a fornire energia elettrica alla frazione isolata della Valle Stretta.

Lo slancio generato da OCOVA AlpMedNet si è esteso a tutto il territorio. L'approccio «Montagna intelligente» incoraggiato da OCOVA ha svolto un ruolo tutt'altro che secondario nella realizzazione del progetto OIR (Opération d’Intérêt Régional) Smart Mountain nella regione PACA, come conferma la partecipazione attiva della regione PACA al forum OCOVA 2016, interamente dedicato a OIR Smart Mountain. In Piemonte, Torino Wireless è responsabile per il territorio nazionale italiano della strategia Smart Rural Communities, alla quale gli scambi e le attività di OCOVA AlpMedNet hanno ampiamente contribuito. In Liguria, la dinamizzazione delle startup continua con la creazione di Artys e dei legami intessuti tra l'Università di Genova e i cluster. 


Investimento complessivo e finanziamenti UE 

Il progetto OCOVA è stato oggetto di un investimento complessivo di 988 000 EUR. Il contributo del Fondo europeo di sviluppo regionale è pari a 345 800 EUR a titolo del Programma operativo transfrontaliero «Italia-Francia (Alpi - ALCOTRA)», per il periodo di programmazione 2007-2013. Questo investimento si inserisce nella priorità «Crescita e occupazione».

 


Data proposta

29/08/2017