ROMA-NeT per l’integrazione delle comunità rom dell’Unione europea

Il progetto contribuisce a contrastare gli elevati livelli di esclusione sociale e povertà che affliggono le comunità rom residenti in Unione europea mediante la condivisione delle migliori pratiche in una rete interregionale.

Altri strumenti

 
Pianificazione creativa in un workshop ROMA-NeT Pianificazione creativa in un workshop ROMA-NeT

" ROMA-NeT è stato avviato in un momento cruciale, quando l’inclusione delle popolazioni rom e di altri gruppi esclusi ha suscitato maggiore attenzione nell’agenda dell’Unione europea e la metodologia di URBACT costituisce un ottimo strumento a sostegno delle città nell’elaborazione di piani d’azione integrati. Oggi la nostra preparazione è migliorata e siamo più motivati a impegnarci per il conseguimento dei nostri obiettivi. "

Gizella Matyasi, Responsabile del progetto ROMA-NeT

Nonostante gli sforzi messi in campo a livello locale, nazionale ed europeo, le popolazioni rom continuano a fronteggiare elevati livelli di esclusione sociale e povertà in tutta l’Unione europea. In particolare, le difficoltà più frequenti riguardano l’accesso a occupazione, istruzione, sanità e servizi sociali, traducendosi spesso in elevati tassi di analfabetismo e bassa frequenza scolastica tra i bambini rom.

Per di più, generalmente le comunità rom vivono in quartieri appartati e isolati, caratterizzati da eccessivo sovraffollamento e assenza di servizi di base che ne aggravano le già pessime condizioni sanitarie.

Il progetto interregionale ROMA-NeT è nato per affrontare tali problematiche in dieci città e aree urbane di sette paesi UE (Ungheria, Spagna, Francia, Italia, Regno Unito, Repubblica ceca e Slovacchia).

Condivisione delle migliori pratiche

Il progetto si proponeva di condividere le competenze e diffondere le buone pratiche, di migliorare le politiche locali di inclusione dei rom e rafforzare la coesione collettiva tra le comunità rom e le comunità limitrofe. Tali obiettivi sono stati conseguiti offrendo informazioni alle città partner e supportandole nello sviluppo di piani d’azione locali a sostegno dell’inclusione sociale dei rom. In ogni città sono stati istituiti gruppi di supporto locali, comprendenti i principali soggetti interessati del posto, a cui è stata affidata la responsabilità di elaborare i piani d’azione locali.

Un esempio concreto del lavoro svolto dal progetto è stato l’introduzione di classi di dimensioni più piccole in una scuola primaria di Torrent, città dell’area metropolitana di Valencia, in cui il 95 % degli scolari sono di origine rom. Nella scuola sono stati inseriti due assistenti sociali in più con il compito di aiutare gli alunni rom a integrarsi meglio e raggiungere risultati più soddisfacenti.

Un altro esempio viene da Glasgow, dove sono stati sviluppati programmi formativi e occupazionali per includere i rom del posto. I progetti hanno offerto supporto ai rom che vivono nell’area di Govanhill, a Glasgow, nella fase precedente la loro collocazione e addestramento al lavoro e occupazione.

Il progetto ROMA-NeT rientra nel programma interregionale URBACT, finanziato congiuntamente dal Fondo europeo di sviluppo regionale e dagli Stati membri dell’Unione europea. URBACT è un programma europeo di scambio e apprendimento che promuove lo sviluppo urbano sostenibile.

Rete pilota dei partner di Roma-NeT

Sei partner di Roma-NeT (Almería, Bologna, Budapest, Glasgow, Nagykálló, Torrent) sono stati selezionati quale rete pilota diretta a concentrarsi sull’attuazione dei piani d’azione locali. Durante la fase di attuazione proseguirà l’approccio partecipativo in collaborazione con i principali soggetti interessati del posto, in particolare le comunità rom, mentre sarà portata avanti l’attuazione a livello locale delle azioni di inclusione dei rom volte a migliorare l’accesso a istruzione, sanità, edilizia abitativa e servizi e a promuovere le opportunità occupazionali per i rom in età lavorativa. Lo scambio transnazionale sarà utilizzato per sviluppare una politica locale, nazionale ed europea in grado di influenzare la capacità e per consolidare le strutture di gestione e monitoraggio dell’implementazione locale. Il progetto sarà implementato tra i mesi di dicembre 2013 e marzo 2015.

Investimento complessivo e aiuti comunitari

Il progetto ROMA-NeT ha un costo stanziabile complessivo pari a 622 918 EUR, di cui 459 549 EUR sono contributi del Fondo europeo di sviluppo regionale erogati attraverso il programma di cooperazione territoriale europea URBACT II per il periodo di programmazione 2007-2013. Il progetto è stato implementato tra i mesi di novembre 2009 e gennaio 2013.

Data proposta

29/09/2014

Video