Agevolare la mobilità dei viaggiatori transfrontalieri con informazioni in tempo reale

EDITS (European Digital Traffic Infrastructure Network for Intelligent Transport Systems) nasce per fornire informazioni sui viaggi multimodali transfrontalieri sulla base di dati sul traffico armonizzati e informazioni raccolte a livello transnazionale.

Altri strumenti

 
Viaggiatori più informati grazie ai dati armonizzati. Viaggiatori più informati grazie ai dati armonizzati.

" Si tratta della prima volta in Europa che operatori di diversi paesi limitrofi sono impegnati nello scambio di dati relativi tanto al trasporto pubblico quanto al trasporto su gomma con l’obiettivo di fornire servizi accurati ai viaggiatori. "

Martin Böhm di AustriaTech

Spesso i sistemi informativi relativi ai viaggi si limitano a fornire informazioni circoscritte a un’area locale o regionale e sono carenti di informazioni transfrontaliere. EDITS sta affrontando tale problema mediante la creazione di un sistema che consenta la cooperazione transnazionale. La condivisione delle informazioni aiuta a misurarsi con i cambiamenti climatici e la congestione del traffico.

Ampia partnership

Per agevolare tale scambio di informazioni, il progetto ha riunito le istituzioni pubbliche e gli operatori di trasporti di cinque diversi paesi dell’Europa centrale. A tale scopo, il progetto ha prodotto EDITS-GIP (Graph-Integration-Platform), una piattaforma interoperabile e multimodale, e EDITS-GIP-interface, uno strumento che consente lo scambio e la fornitura di dati e informazioni di viaggio rilevanti.

«Le specifiche tecniche per lo scambio dei dati formulate entro EDITS hanno il potenziale per formare un’unica base per le specifiche sui servizi informativi per i viaggiatori multimodali in conformità con la Direttiva europea ITS (2010/40/UE)» afferma Martin Böhm di AustriaTech.

Servizi informativi migliori per il trasporto

Migliorando gli attuali servizi informativi per i viaggiatori, gli utenti di EDITS avranno accesso al supporto prima e durante il viaggio all’interno di una singola regione e oltre. Per di più, il servizio consente ai partner di EDITS di distribuire servizi per gli utenti finali diversi a seconda dei dati disponibili agli operatori partecipanti nella regione di appartenenza, ad esempio, informazioni di viaggio specifiche per il trasporto individuale, il trasporto pubblico e il trasporto intermodale.

Il sistema EDITS sarà implementato e provato in tre aree test: la regione Centrope (Austria, Slovacchia, Repubblica ceca e Ungheria); il triangolo compreso tra Austria, Italia e Slovenia; e le province italiane confinanti di Modena e Ferrara.


Investimento complessivo e aiuti comunitari

L’investimento complessivo per il progetto «EDITS» ammonta a 2 424 272 EUR, di cui 1 907 599 EUR sono contributi del Fondo europeo di sviluppo regionale dell’Unione europea erogati attraverso il programma operativo «Europa Centrale» per il periodo di programmazione 2007-2013.


Data proposta

16/12/2014