Proteggere i laghi d’Europa dal cambiamento climatico

Il cambiamento climatico e i suoi effetti sull’attività umana minacciano i laghi d’Europa. Per limitare i danni, il progetto EULAKES riunisce scienziati e responsabili delle decisioni affinché collaborino per trovare possibili soluzioni.

Altri strumenti

 
Dal lago Balaton in Ungheria al lago di Garda in Italia, la ricerca di EULAKES prevede una valutazione dello stato generale di salute dei laghi. Dal lago Balaton in Ungheria al lago di Garda in Italia, la ricerca di EULAKES prevede una valutazione dello stato generale di salute dei laghi.

" Grazie al progetto EULAKES, le sfide legate al cambiamento climatico sono ora al primo posto per le comunità che vivono sulle rive dei laghi; le comunità locali stanno esaminando con molta serietà le azioni da intraprendere "

Giorgio Passionelli, sindaco di Torri del Benaco, lago di Garda, Italia

Per garantire che le persone addette alla gestione dei laghi d’Europa siano adeguatamente informate e preparate ad affrontare le sfide future, il progetto EULAKES prevede anche una consulenza scientifica per cercare di elaborare le migliori strategie possibili per attenuare il cambiamento climatico e l’inquinamento e per adattarsi ad essi, oltre che per rispondere all’esigenza di una gestione sostenibile delle fasce costiere.

Questa inedita collaborazione tra scienziati e autorità pubbliche mira a produrre una strategia transnazionale comune per una gestione dell’intero bacino dei laghi che permetta di affrontare problematiche di carattere ambientale, economico e socioculturale. Si punta a codificare tale strategia nel quadro di un accordo internazionale che definisca le linee guida di un’iniziativa e di un processo di pianificazione comuni. 

Ricerca e intervento in loco

Dal lago Balaton in Ungheria al lago di Garda in Italia, la ricerca condotta nell’ambito del progetto fornisce una valutazione dello stato di salute dei laghi. Essa comprende un esame dei sistemi di monitoraggio esistenti e, laddove necessario, proposte per la creazione di nuovi sistemi di questo tipo. La ricerca ha cercato, in particolare, di migliorare la conoscenza dei punti deboli dei laghi, da un punto di vista ambientale, e dei rischi connessi a essi. Inoltre, si è concentrata in modo specifico su un potenziamento del ruolo svolto dalla gestione locale dei laghi per far sì che le comunità vengano interessate da questo approccio transnazionale.

Un buon esempio

Un esempio del lavoro svolto da EULAKES è lo studio condotto presso il lago Neusidel in Austria dai ricercatori per esaminare la gestione dei pascoli e le pratiche agricole necessarie per controllare i nutrienti presenti nelle acque del lago. In seguito a tale studio è stato redatto un piano di utilizzo del suolo che ha modificato l’utilizzo dei terreni circostanti, con la conseguente creazione di una zona cuscinetto tra la costa e le aree agricole limitrofe

Investimento complessivo e aiuti comunitari

L’investimento complessivo per il progetto «EULAKES – European Lakes Under Environmental Stressors» ammonta a 2 810 778 EUR, di cui 2 208 771 EUR sono contributi del Fondo europeo di sviluppo regionale erogati attraverso il programma operativo «Europa centrale» per il periodo di programmazione 2007-2013.

Data proposta

10/12/2014