Miglioramento della gestione e dell’investimento dei fondi

La Commissione fornisce sostegno agli Stati membri per aiutarli a utilizzare i fondi della politica di coesione nel modo migliore e per affrontare i problemi legati all’attuazione. Il sostegno è stato rafforzato per il periodo di finanziamento 2014-2020.

Altri strumenti

  •  
  • Riduci carattere  
  • Ingrandisci carattere  

Incremento della capacità amministrativa

La capacità degli Stati membri di gestire i fondi strutturali e di investimento europei in modo efficace è uno dei fattori chiave che contribuiscono al successo della politica di coesione. La Commissione contribuisce a rafforzare la capacità amministrativa delle amministrazioni nazionali e regionali, attraverso miglioramenti a strutture, risorse umane, sistemi e strumenti. I finanziamenti del periodo 2014-2020 della politica di coesione, oltre ad investire nella capacità di gestione dei fondi, sostengono più in generale una pubblica amministrazione efficiente en grazie a sovvenzioni per il potenziamento della capacità istituzionale e delle relative riforme.

TAIEX REGIO PEER 2 PEER: scambio di esperti regionali

Il sistema di scambio di esperti TAIEX REGIO PEER 2 PEER en è uno strumento per far incontrare domanda e offerta di competenze in diversi paesi. Questo strumento guidato dalla domanda risponde direttamente a richieste specifiche di autorità nazionali o regionali che gestiscono i fondi grazie a missioni di esperti, visite di studio e laboratori specifici.

Patti di integrità

La Direzione generale della Politica regionale e urbana della Commissione europea è impegnata a cercare e sperimentare nuovi metodi per la salvaguardia dei fondi UE dai rischi di cattiva gestione, frode e corruzione e per l’aumento della trasparenza nell’utilizzo degli stessi. Una delle iniziative in questo campo che abbiamo avviato è il progetto pilota «Patti di integrità - Meccanismi di controllo civile per la salvaguardia dei fondi dell’UE dalla frode e dalla corruzione». Il progetto viene attuato in cooperazione con Transparency International e vuole fungere da pilota dei Patti di integrità in vari progetti cofinanziati dai fondi UE strutturali e di coesione negli Stati membri.
Per ulteriori informazioni sui Patti di integrità e il progetto pilota, visitare questa pagina en.

Task Force in materia di attuazione

La Commissione ha creato una Task Force in materia di migliore attuazione en per fornire un supporto su misura agli otto Stati membri che si trovano ad affrontare particolari sfide legate all’attuazione dei fondi della politica di coesione (Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Ungheria, Italia, Slovacchia, Slovenia, Romania)

Gruppo ad alto livello per il controllo della semplificazione per i beneficiari dei fondi SIE

Il compito del gruppo di esperti è offrire consulenza alla Commissione sulla semplificazione e la riduzione degli oneri amministrativi per i beneficiari dei fondi strutturali e di investimento europei (fondi SIE).
Gruppo ad alto livello per il controllo della semplificazione per i beneficiari dei fondi SIE en

Iniziativa per le regioni in ritardo di sviluppo

La Commissione esaminerà le cause per cui le regioni con un basso livello di sviluppo economico o le regioni che da diversi anni registrano un tasso di crescita del PIL negativo sono in ritardo. Per la politica di coesione, che punta a ridurre le disparità nei livelli di sviluppo tra le regioni d’Europa, questa tendenza è fonte di particolare preoccupazione.
Iniziativa per le regioni in ritardo di sviluppo en

Formazione per esperti su norme e regolamenti

La Commissione fornisce formazione en per le autorità di gestione, di certificazione e di controllo che si occupano del Fondo europeo di sviluppo regionale, del Fondo Sociale Europeo e del Fondo di coesione. La formazione si focalizza sui nuovi elementi chiave nel quadro legislativo della politica di coesione dell’UE per il periodo 2014-2020 ed è organizzata in due moduli:

  • programmazione e attuazione
  • gestione finanziaria e problemi di controllo

Nota: Miglioramento della gestione e dell’investimento dei fondi UE della politica di coesione da parte degli Stati membri e delle regioni (24 marzo 2015) bg cs da de el en es et fi fr hu it lt lv mt nl pl pt ro sk sl sv

Piano d’azione in materia di appalti pubblici

Il piano d’azione in materia di appalti pubblici en della Commissione stabilisce una serie di iniziative volte ad aiutare gli Stati membri a migliorare le prestazioni tanto delle amministrazioni quanto dei beneficiari degli appalti pubblici per gli investimenti UE durante il periodo di programmazione 2014-2020.

Comunità Regio di professionisti

Stiamo lavorando con le autorità di gestione al fine di strutturare delle comunità di professionisti operanti all’interno delle autorità di gestione/enti intermedi per lo scambio di pratiche ed esperienze. Per questo, abbiamo adottato dei metodi di lavoro più innovativi e utilizziamo un approccio basato su laboratori di politica.
Comunità Regio di professionisti en.

Studi sull’integrazione di nuovi elementi normativi nel processo di programmazione

Lo scopo di questi studi è di valutare come siano stati integrati i nuovi elementi normativi della politica riformata nel processo di programmazione. Inoltre, l’ultimo studio fornisce informazioni sull’ampiezza delle dimensioni dei progetti nel periodo 2007-2013.
Forniscono le prove e una base analitica per il dibattito sull’elaborazione della politica e sulle relative valutazioni di impatto dopo il 2020.
Studi sull’integrazione di nuovi elementi normativi nel processo di programmazione en.