Aiutare i giovani a inserirsi nel settore agroalimentare nel Chianti

Altri strumenti

 
16/08/2018

Gli obiettivi di questo progetto finanziato dal FESR sono duplici: incoraggiare più giovani a sviluppare professioni relative al settore agroalimentare e ai prodotti agricoli tradizionali locali del Chianti e contrastare, al tempo stesso, il tasso di dispersione scolastica in questa zona.

Nell’ambito del progetto verrà sviluppato un corso di formazione rivolto ai giovani dai 16 ai 18 anni che hanno già lasciato la scuola. Il nuovo curriculum insegnerà ai giovani come conservare e trasformare i prodotti alimentari, come coltivare e proteggere i prodotti agricoli locali, come gestire operazioni commerciali, ecc. In particolare, il programma sarà fortemente incentrato sulla trasformazione del vino e dell’olio.

In totale, il nuovo programma di istruzione prevedrà 2 100 ore per ciascuno studente, di cui 1 300 ore di apprendimento tradizionale in aula più 800 ore sul campo. Ciò aiuterà i giovani ad avvicinarsi ai prodotti agricoli locali di qualità e alle carriere e attività potenziali che dipendono da essi.

I tirocini in azienda incoraggeranno gli studenti a mettere in pratica ciò che hanno imparato e ad apprendere da chi ha esperienza pratica, oltre ad avvicinarli alle imprese che possono essere interessate ad assumerli.

In definitiva, questo progetto mira a contrastare il tasso di dispersione scolastica promuovendo, al tempo stesso, l’occupazione giovanile e la crescita del settore agroalimentare del Chianti.

Link correlati:

Articolo originale su www.gonews.it del 31/07/2018


Autore: Jamie Buchan

Foto: ©iStock/FCerez

Notizie