Programma operativo regionale 'provincia autonoma di Trento'

Programma che rientra nell'obiettivo Competitività regionale ed occupazione, cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR)

Italia

Altri strumenti

 

Il 7 settembre 2007 la Commissione europea ha approvato un programma operativo regionale per la provincia autonoma di Trento relativo al periodo 2007-2013. Il programma operativo rientra nel quadro dell'obiettivo Competitività regionale ed occupazione ed ha una dotazione complessiva di circa 64 milioni di EUR. L'assistenza comunitaria per il tramite del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) ammonta a circa 19 milioni di EUR, pari a circa lo 0,1% dell'investimento complessivo dell'UE destinato all'Italia nell'ambito della politica di coesione 2007-2013.

1. Obiettivo e finalità del programma

La provincia autonoma di Trento intende promuovere uno sviluppo territoriale basato sulla competitività e l'innovazione che rispetti nel contempo l'ambiente ed anzi faccia uso dell'ambiente per generare uno sviluppo economico sostenibile.

Il programma s'impernia pertanto su settori chiave quali le tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC), la ricerca, le energie rinnovabili, il recupero ambientale, la valorizzazione delle potenzialità dei giovani, l'avvio di nuove attività imprenditoriali e la valorizzazione del patrimonio culturale e naturale. Concentrandosi su queste tematiche la provincia autonoma di Trento contribuirà al raggiungimento degli obiettivi stabiliti dalla strategia di Lisbona, destinando circa l'84% del finanziamento FESR alla crescita economica sostenibile foriera di nuovi e migliori posti di lavoro. Il programma è anche in linea con le conclusioni del Consiglio europeo di Göteborg (2001) in quanto prende le mosse dal presupposto che gli effetti economici, sociali e ambientali delle politiche dovrebbero essere parte integrante del processo decisionale.

I principali compiti della provincia autonoma di Trento con l'aiuto dei Fondi strutturali saranno:

  • favorire l'efficienza energetica, le energie sostenibili e le tecnologie a bassa emissione, la promozione e valorizzazione dell'ambiente per lo sviluppo economico;
  • aumentare gli investimenti nella ricerca e nello sviluppo tecnologico (RS&T), soprattutto in materia di tecnologie dell'informazione e della comunicazione; sostenere le piccole e medie imprese (PMI) nella promozione della loro competitività, innovazione e produttività; prevenire l'info-esclusione ("digital delay" e "digital divide");
  • incrementare significativamente i livelli occupazionali, soprattutto delle donne e dei giovani, e mantenere in attività la componente più anziana della forza lavoro.

2. Impatto previsto degli investimenti

L'obiettivo del programma è di:

  • aumentare la quantità di energia prodotta a partire da fonti rinnovabili e portare al 100% il consumo di elettricità da fonti rinnovabili;
  • aumentare la spesa pubblica e privata nel settore della RS&T;
  • aumentare la percentuale di utilizzatori di internet nella provincia di Trento portandola da circa il 37% al 60%;
  • migliorare la diffusione delle TIC tra i comuni, in particolare favorire l'accesso ai flussi d'informazione in modo da ridurre l'info-esclusione (in particolare nelle zone montane);
  • incentivare la creazione di nuove imprese ed accrescere il numero complessivo di imprese in attività;
  • continuare a promuovere il turismo ed accrescere il numero dei pernottamenti nelle strutture alberghiere.

3. Priorità

Il programma operativo si articola nelle seguenti priorità:

Priorità 1: Energia/ambiente e distretto tecnologico [circa 52% del finanziamento complessivo]

Questa priorità intende promuovere la ricerca e la competitività per prodotti e sistemi ispirati alla sostenibilità ambientale.

Priorità 2: La filiera delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC) [circa il 26% del finanziamento complessivo]

Questa priorità intende colmare il gap informatico mediante l'adozione e l'uso efficace delle nuove tecnologie dell'informazione e della comunicazione.

Priorità 3: Nuova imprenditorialità [circa il 6% del finanziamento complessivo]

Questa priorità intende promuovere l'imprenditorialità e sviluppare nuove attività imprenditoriali.

Priorità 4: Sviluppo locale sostenibile [circa il 12% del finanziamento complessivo]

Questa priorità intende promuovere l'attrattiva e la competitività del territorio della provincia di Trento valorizzando il patrimonio ambientale, naturale, storico e culturale in un'ottica di sviluppo sostenibile.

Priorità 5: Assistenza tecnica [circa il 4% del finanziamento complessivo]

Questa priorità intende mettere a punto un sistema corretto, efficace ed efficiente per la gestione e l'attuazione del programma operativo.

Informazioni tecniche e finanziarie

Programma operativo regionale 'provincia autonoma di Trento'

Tipo d'intervento

Programma operativo

CCI

2007IT162PO010

Number of decision

C/2007/4248

Data di approvazione finale

07/09/2007

Ripartizione delle risorse per asse prioritario

Asse prioritario Investimenti UE Partecipazione pubblica nazionale Partecipazione pubblica totale
Energia/ambiente e distretto tecnologico 10 028 943 23 400 370 33 429 313
Tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC) 5 014 471 11 700 186 16 714 657
Nuova imprenditorialità 1 157 186 2 700 043 3 857 229
Sviluppo locale sostenibile 2 314 371 5 400 086 7 714 457
Assistenza tecnica 771 457 1 800 029 2 571 486
Totale 19 286 428 45 000 714 64 287 142