Programma operativo 'URBACT II'

URBACT II (The Urban Development Network Programme) è un programma di assistenza strutturale comunitaria facente capo al Fondo europeo di sviluppo regionale nell'ambito dell'obiettivo di cooperazione territoriale, condotto in tutti gli Stati membri con la partecipazione di Norvegia e Svizzera.

Svizzera

Altri strumenti

  •  
  • Riduci carattere  
  • Ingrandisci carattere  

Il 2 ottobre 2007 la Commissione europea ha approvato il programma URBACT II 2007-2013, un programma nel campo della cooperazione territoriale europea che interessa l'intera Unione europea nonché la Norvegia e la Svizzera.

Il programma intende promuovere la cooperazione nei campi dello sviluppo urbano e incoraggiare lo scambio di esperienze tra le città europee. Il programma ha una dotazione di circa 68 milioni di euro. L'assistenza comunitaria tramite il Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) ammonta a circa 53 milioni di euro pari a circa il 12% degli investimenti complessivi dell'UE stanziati per la cooperazione interregionale e i programmi di creazione di reti nell'ambito dell'obiettivo di cooperazione territoriale europea rientrante nella politica di coesione per il 2007-2013.

1. Obiettivi e finalità del programma

Il programma di reti tematiche per lo sviluppo urbano URBACT II intende migliorare l'efficacia delle politiche di sviluppo urbano e promuovere il concetto comune di sviluppo urbano integrato. Esso favorisce la capitalizzazione e la divulgazione di conoscenze e contribuisce attivamente all'attuazione della strategia rinnovata di Lisbona per la crescita e l'occupazione e della strategia UE per lo sviluppo sostenibile.

L'obiettivo principale del programma è :

costituire uno strumento di scambio e di apprendimento per i decisori politici, gli operatori e altri organismi coinvolti nelle politiche di sviluppo urbano: URBACT II è una piattaforma di scambio utilizzata per costituire reti tematiche e gruppi di lavoro ("progetti") - ciascun progetto è costituito per l'essenziale di città, ma possono parteciparvi anche autorità locali, università e centri di ricerca;

  • trarre insegnamenti dagli scambi tra i partner URBACT che condividono esperienze e buone pratiche, trarre conclusioni e valorizzarle nella pratica utilizzando un approccio tematico e facendo leva sulle esperienze maturate ;
  • diffondere e trasferire a tutte le città europee le buone pratiche e gli insegnamenti ricavati da questi scambi ;
  • assistere i decisori politici a livello comunale, gli operatori e i dirigenti dei programmi operativi a definire piani d'azione locali aventi un impatto diretto sulle pratiche e le politiche di sviluppo urbano locale.

2. Impatto previsto dell'investimento

Complessivamente il programma URBACT II darà sostegno a 46 reti tematiche e a 14 gruppi di lavoro. Tutte queste iniziative contribuiranno a migliorare l'efficacia delle politiche di sviluppo urbano e a rafforzare il concetto comune di sviluppo urbano sostenibile e integrato.

Per massimizzare l'impatto locale e dare maggiore risalto alla natura esemplare degli scambi ciascun partner del progetto deve sviluppare un piano d'azione locale con l'aiuto di un gruppo di sostegno locale. Vengono istituiti poli tematici per facilitare le discussioni e la condivisione delle conoscenze tra le diverse reti tematiche e i diversi gruppi di lavoro. Ciò fa sì che URBACT II possa trarre il massimo beneficio dalle conoscenze e dalle esperienze disponibili. Per consentire una migliore comunicazione tra URBACT e gli enti locali in diversi Stati membri sono creati punti di divulgazione nazionali.

URBACT II è anche un importante veicolo per l'iniziativa "Regioni per il cambiamento economico". Uno degli elementi chiave dell'iniziativa è che essa crea un ponte tra i progetti URBACT II e i pertinenti programmi operativi regionali o nazionali finanziati dai Fondi strutturali. La prevista stretta correlazione tra le amministrazioni cittadine e le autorità di gestione può perciò andare a vantaggio di tutti: le autorità di gestione ricevono candidature di progetti meglio preparate mentre le città hanno il vantaggio di poter comunicare direttamente e interagire con le rispettive autorità preposte ai finanziamenti. La Commissione europea attribuisce un label "Fast Track" (Corsia veloce) alle reti URBACT che:

  •  intendono recare un contributo vitale a una delle tematiche prioritarie dell'iniziativa "Regioni per il cambiamento economico";
  •  hanno indicato il loro interesse a lavorare a stretto contatto con le autorità di gestione e i servizi della Commissione e
  •  rispettano una serie di criteri stabiliti dalla Commissione europea.

3. Priorità

Il programma URBACT II è strutturato sui due seguenti assi prioritari in materia di cooperazione:

Priorit à 1: Città, motori di crescita e posti di lavoro [circa il 44% del finanziamento complessivo del FESR]

Con le seguenti sottotematiche :

  • la promozione dell'imprenditorialità ;
  • innovazione ed economia della conoscenza ;
  • occupazione e capitale umano (occupabilità, qualifiche, accesso al mercato del lavoro, sistemi di istruzione e formazione, creazione di posti di lavoro soprattutto per i gruppi e le aree svantaggiati).

Priorit à 2: Città attrattive e coesive [circa il 50% del finanziamento complessivo del FESR]

Con le seguenti sottotematiche :

  • sviluppo integrato di aree svantaggiate o aree ad alto rischio di privazione – siti dismessi, quartieri urbani, periferie svantaggiate ;
  • integrazione sociale: alloggi, gestione dell'immigrazione, giovani, salute, sicurezza, TIC, cultura ;
  • problemi ambientali: residui, monitoraggio dell'ambiente, miglioramento della qualità dell'aria, qualità e disponibilità di acqua, energie rinnovabili, politiche integrate dei trasporti, passaggio a una società del riciclaggio ;
  • g overnance e pianificazione urbana: pianificazione urbana, governo a più livelli, partecipazione dei cittadini, governance territoriale (orizzontale e verticale).

Priorit à 3: Assistenza tecnica [6% del finanziamento complessivo del FESR]

Un'assistenza tecnica è messa a disposizione per assicurare la gestione efficace ed efficiente del programma URBACT II. I compiti di assistenza tecnica sono affidati per l'essenziale dall'autorità di gestione del programma al segretariato di URBACT.

Informazioni tecniche e finanziarie

Programma operativo 'URBACT II'

Tipo d'intervento

Programma operativo

CCI

2007CB163PO048

Number of decision

C (2007) 4454 final

Data di approvazione finale

02/10/2007

Ripartizione delle risorse per asse prioritario

Asse prioritario Investimenti UE Partecipazione pubblica nazionale Partecipazione pubblica totale
Città, motori di crescita e posti di lavoro 23 462 849 5 420 144 28 882 993
Città attrattive e coesive 26 657 170 6 454 108 33 111 278
Assistenza tecnica 3 199 151 2 624 453 5 823 604
Totale 53 319 170 14 498 705 67 817 875