Programma operativo 'Italia-Malta'

Programma che rientra nell'obiettivo 'Cooperazione territoriale europea' e cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR)

Italia

Altri strumenti

 

Il 27 novembre 2008 la Commissione europea ha approvato il programma operativo di cooperazione transfrontaliera "Italia-Malta 2007-2013" d'intervento comunitario del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) a titolo dell'obiettivo "Cooperazione territoriale europea" in Italia e a Malta. Il costo complessivo del programma ammonta a 35 Mio EUR. Il contributo del FESR al programma operativo è pari a 30 Mio EUR. Questo programma interessa le province di Agrigento, Caltanissetta, Ragusa, Siracusa, Trapani, le province di Catania e di Palermo limitrofe alle zone ammissibili della Sicilia, la totalità di Malta comprese Gozo e Comino.

1. Obiettivo e finalità del programma

La strategia di cooperazione transfrontaliera del programma "Italia-Malta 2007-2013" intende migliorare la cooperazione tra le zone frontaliere negli ambiti di:

  • l’accessibilità;
  • l’innovazione;
  • la protezione dell'ambiente;
  • la valorizzazione delle risorse naturali e culturali;
  • la condivisione di infrastrutture e di servizi integrati.

La finalità del programma è accrescere la competitività su scala mediterranea, assicurare la coesione dei territori e favorire l'occupazione e lo sviluppo sostenibile.

2. Effetti previsti degli investimenti

La realizzazione del programma di cooperazione territoriale "Italia-Malta 2007-2013" consentirà di:

  • migliorare l'accesso alle reti materiali e immateriali e ai servizi di trasporto al fine di sviluppare un'integrazione di tali reti e di renderle competitive in particolare nel contesto delle reti transeuropee (RTE);
  • favorire lo sviluppo congiunto dell'innovazione e dell'imprenditorialità in un'ottica più ampia, segnatamente quella della competitività delle piccole e medie imprese (PMI);
  • promuovere la tutela, la gestione e la valorizzazione congiunte delle risorse naturali e culturali nonché la prevenzione dei rischi naturali e tecnologici al fine di attuare un programma comune in materia di sviluppo sostenibile e di promozione culturale dello spazio di cooperazione;
  • sviluppare l'efficienza energetica mediante l'utilizzo delle energie rinnovabili;
  • sviluppare la cooperazione e favorire la costituzione di reti per migliorare l'accesso ai servizi pubblici in particolare nei settori della sanità, della cultura, del turismo, della qualità della vita e dell'istruzione;
  • rafforzare i legami tra le aree urbane e rurali per contribuire alla coesione territoriale.

3. Priorità

Il programma operativo si articola in tre priorità:

Priorità 1: Competitività – innovazione, ricerca e sviluppo sostenibile [circa 49% dell'investimento complessivo]

Questo asse si prefigge di:

  • migliorare l'accessibilità transfrontaliera e rafforzare i sistemi di trasporto a basso impatto ambientale;
  • stimolare la creazione di reti negli ambiti della ricerca e dell'innovazione, in particolare nel settore della ricerca applicata;
  • favorire lo sviluppo comune dell'innovazione e dell'imprenditorialità in un'ottica più ampia, segnatamente quella della competitività delle PMI, dell'industria, dell'agricoltura, dell'artigianato, del turismo e del commercio transfrontaliero, al fine di situare la propria competitività in un contesto più ampio, mediterraneo ed europeo.

Priorità 2: Ambiente, energia, prevenzione dei rischi [circa 45% dell'investimento complessivo]

Quest'asse prioritario mira a promuovere la protezione, la gestione e la valorizzazione comuni delle risorse naturali e culturali nonché la prevenzione dei rischi naturali e tecnologici al fine di attuare un programma comune in materia di sviluppo sostenibile e di promozione culturale nello spazio di cooperazione. Esso sostiene anche progetti in materia di economia energetica e di utilizzazione delle fonti energetiche alternative, in particolare l'energia eolica.

Priorità 3: Assistenza tecnica [circa  6% dell'investimento complessivo]

Quest'asse prioritario è consacrato al rafforzamento delle capacità tecniche delle autorità responsabili del programma onde consentire una gestione efficace delle fasi di preparazione, attuazione, monitoraggio, follow up, valutazione, informazione e controllo degli interventi.

Informazioni tecniche e finanziarie

Programma operativo 'Italia-Malta'

Tipo d'intervento

Programma operativo

CCI

2007CB163PO037

Number of decision

C/2008/7336

Data di approvazione finale

27/11/2008

Ripartizione delle risorse per asse prioritario

Asse prioritario Investimenti UE Partecipazione pubblica nazionale Partecipazione pubblica totale
Competitività - innovazione, ricerca, sviluppo sostenibile 14 772 528 2 606 917 17 379 445
Ambiente, energia, prevenzione dei rischi 13 566 608 2 394 107 15 960 715
Assistenza tecnica 1 808 881 319 214 2 128 095
Totale 30 148 017 5 320 238 35 468 255