Programma operativo 'INTERREG IVA Francia-Svizzera'

Programma che rientra nell'obiettivo «Cooperazione territoriale europea» cofinanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR)

Svizzera

Altri strumenti

 

Il 20 dicembre 2007 la Commissione europea ha approvato il programma operativo di cooperazione transfrontaliera INTERREG IVA Francia-Svizzera che copre il periodo 2007-2013. Questo programma operativo rientra nell'obiettivo «Cooperazione territoriale europea» ed è dotato di un bilancio totale di circa 90 milioni di euro. Il finanziamento della Comunità per il tramite del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) ammonta a circa 55 milioni di euro, pari a circa lo 0,6% dell'investimento totale dell’UE a titolo dell'obiettivo Cooperazione territoriale europea nel contesto della politica di coesione 2007-2013.

Il programma interessa i dipartimenti del Doubs, del Jura, del Territorio di Belfort, dell'Ain e dell'Alta Savoia in Francia e i cantoni di Berna, Jura, Neuchâtel, Vaud, Ginevra, Vallese in Svizzera. I dipartimenti del Haut-Rhin, della Côte d'Or, della Saône et Loire, della Haute-Saône, del Rhône, dell'Isère e della Savoia in Francia e il cantone di Fribourg in Svizzera possono anch'essi partecipare al programma in quanto zone limitrofe e beneficiare fino al 20% del contributo del FESR.

1. Obiettivo e finalità del programma

L'obiettivo generale del programma è di contribuire a uno sviluppo equilibrato dello spazio di cooperazione franco-svizzero tale da produrre in modo innovativo e efficace un valore aggiunto d'ordine economico, sociale e ambientale. Questo obiettivo intende sostenere cooperazioni suscettibili di rafforzare la capacità d'innovazione transfrontaliera e di inserire lo sviluppo dello spazio di cooperazione in una dinamica di sviluppo sostenibile.

2. Effetti previsti degli investimenti

La realizzazione di questo programma di cooperazione transfrontaliera dovrebbe consentire di migliorare la competitività delle regioni frontaliere e dei loro attori riservando un'attenzione particolare alla creazione di valore aggiunto e di posti di lavoro. Essa dovrebbe anche consentire di promuovere la gestione e lo sviluppo sostenibile dei territori assicurando una migliore gestione della mobilità e dell'ambiente, nonché favorire l'accesso a servizi di qualità indispensabili per migliorare l'attrattiva dei territori e assicurare una gestione efficace degli stanziamenti europei per l'attuazione, il follow-up e la comunicazione del programma e dei progetti.

3. Priorità

Il programma operativo si articola in quattro priorità:

Priorità 1 : Economia, innovazione, formazione [circa 33,5% dell'investimento totale]

Questa priorità intende:

  • sviluppare condizioni favorevoli alla costituzione e al buon funzionamento di sistemi di produzione transfrontalieri che contribuiscano alla crescita economica e alla creazione di posti di lavoro;
  • incoraggiare i partenariati tra le imprese e gli organismi di ricerca;
  • sviluppare servizi specifici di accesso all'occupazione;
  • rafforzare la mobilità transfrontaliera delle risorse umane e la fluidità del mercato del lavoro nonché adattare le qualifiche alle evoluzioni delle professioni.

Priorità 2: Gestione del territorio, trasporti, ambiente [circa 41% dell'investimento totale]

Da quest'asse emergono tre obiettivi principali: lo sviluppo coordinato della gestione, la migliore organizzazione della mobilità nonché la tutela e la valorizzazione delle risorse del patrimonio naturale e paesaggistico.

Priorità 3: Qualità della vita, attrattività, servizi [circa 21% dell’investimento totale]

Si tratta di migliorare la qualità e l'accessibilità dei servizi, di diversificare e di ampliare la cerchia degli utilizzatori delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (TIC), di sviluppare e promuovere un'offerta transfrontaliera in materia di turismo, cultura e tempo libero nonché di incoraggiare le collaborazioni transfrontaliere in materia di previsione dei rischi naturali, sanitari, ambientali e industriali.

Priorità 4: Assistenza tecnica [circa 4,5% dell’investimento totale]

Nell'ambito di questa priorità è previsto un sostegno per la realizzazione di un sistema di gestione, di follow-up e di controllo efficace per la valutazione del programma e dei progetti nonché per la comunicazione e le azioni di pubblicità legate al programma.

Informazioni tecniche e finanziarie

Programma operativo 'INTERREG IVA Francia-Svizzera'

Tipo d'intervento

Programma operativo

CCI

2007CB163PO041

Number of decision

C/2007/6539

Data di approvazione finale

20/12/2007

Ripartizione delle risorse per asse prioritario

Asse prioritario Investimenti UE Partecipazione pubblica nazionale Partecipazione pubblica totale
Economia, innovazione, formazione 18 112 211 9 056 105 27 168 316
Gestione del territorio, trasporti, ambiente 22 252 146 12 238 680 34 490 826
Qualità della vita, attrattività, servizi 11 384 819 4 648 801 16 033 620
Assistenza tecnica 3 303 139 660 628 3 963 767
Totale 55 052 315 26 604 214 81 656 529