Navigation path

Additional tools

Dalla A alla Z

Ammissibilità della spesa

I criteri di ammissibilità della spesa determinano se questa possa beneficiare di un finanziamento del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR), del Fondo sociale europeo (FSE) o del Fondo di coesione.

Tre regolamenti comunitari (1080/2006, 1083/2006 e 1828/2006) stabiliscono i principi di base sull'ammissibilità della spesa a livello europeo, per garantire la coerenza tra le norme applicate negli Stati membri; i criteri dettagliati sono stabiliti a livello nazionale.

Affinché una voce di spesa possa essere ammessa a finanziamento deve soddisfare un prerequisito: essere stata pagata fra la data di presentazione dei programmi operativi alla Commissione (o a partire dal 1° gennaio 2007, a seconda di quale delle due date si presenta prima) e il 31 dicembre 2015.

A determinate condizioni possono essere ammessi anche i contributi in natura e le spese generali. Le spese ammissibili a contributo del Fondo europeo di sviluppo regionale nei programmi facenti capo all'obiettivo di cooperazione territoriale europea comprendono gli oneri finanziari e le spese di garanzia, nonché la spesa sostenuta dagli enti pubblici per lo svolgimento delle operazioni. La Commissione ha anche adottato un elenco di voci di spesa non ammissibili a contributo del FESR, dell'FSE o del Fondo di coesione, come gli interessi sul debito e l'imposta sul valore aggiunto recuperabile.

Per saperne di più

Regolamento n. 1083/2006 del Consiglio recante disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo e sul Fondo di coesione pdf 748 KB] English

Regolamento n. 1080/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo al Fondo europeo di sviluppo regionale pdf 169 KB] English

Regolamento n. 1828/2006 della Commissione recante disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo e sul Fondo di coesione pdf 902 KB] English

Politica regionale UE: Informazioni
Mezzi di comunicazione sociale