Navigation path

Additional tools

Dalla A alla Z

Controllo e audit

Il termine "controllo e audit" si riferisce a una sana gestione finanziaria dei fondi strutturali e di coesione. La gestione e realizzazione dei programmi è largamente devoluta alle amministrazioni a livello nazionale e locale. Gli Stati membri devono garantire alla Commissione che i fondi siano spesi in modo efficace e conforme ai regolamenti, mettere in atto sistemi affidabili di contabilità, monitoraggio e rendicontazione finanziaria e individuare gli enti responsabili e le procedure per garantire una pista di controllo adeguata.

Per ogni programma operativo occorre designare un'autorità incaricata di presentare alla Commissione una strategia di audit, un parere annuale sull'audit e una relazione annuale di controllo, tenendo conto delle questioni individuate durante gli audit effettuati nei 12 mesi precedenti.

La Commissione ha anche il diritto di effettuare audit in loco (con un preavviso minimo di 10 giorni) o può chiedere a uno Stato membro di sottoporre a audit programmi o progetti specifici. Si applica il principio di proporzionalità, in modo che i programmi piccoli non richiedano lo stesso livello di amministrazione dei programmi di maggiore entità.

Per saperne di più

Regolamento n. 1083/2006 del Consiglio recante disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo e sul Fondo di coesione - cfr. articoli 58-62 pdf 748 KB] English

Politica regionale UE: Informazioni
Mezzi di comunicazione sociale