Navigation path

Additional tools

Gestione finanziaria

Sebbene i fondi strutturali siano parte del bilancio dell'UE, il modo in cui vengono spesi si basa su un sistema di condivisione delle responsabilità tra la Commissione europea e le amministrazioni nazionali:

  • la Commissione negozia e approva i programmi di sviluppo proposti dai paesi dell'UE e stanzia le risorse.
  • i paesi / le regioni dell'UE gestiscono i programmi, li attuano selezionando i progetti, che controllano e valutano.
  • la Commissione si occupa del monitoraggio del programma, impegna ed eroga le spese approvate e verifica i sistemi di controllo.

Per ciascun programma operativo l'amministrazione nazionale nomina:

  • un autorità di gestione (un ente pubblico nazionale, regionale o locale oppure un organismo pubblico o privato per gestire il programma operativo)
  • un organismo di certificazione (un ente o un organismo pubblico nazionale, regionale o locale per certificare le dichiarazioni di spesa e le richieste di pagamento prima del loro invio alla Commissione)
  • un organismo di audit (un ente o un organismo pubblico nazionale, regionale o locale per ciascun programma operativo per verificare il funzionamento del sistema di gestione e di controllo)

Nuove regole semplificate

Un programma = un fondo

Grazie a questo principio, sia l'FESR che l'FSE possono finanziare azioni che rientrano nell'ambito di un altro fondo (per importi inferiori o uguali al 10% delle risorse stanziate dall'UE per ciascun settore prioritario di un programma operativo).

Un'eccezione consiste nel fatto che l'FESR e il Fondo di coesione finanziano congiuntamente programmi infrastrutturali e ambientali.

Impegni

Gli impegni di bilancio per i programmi operativi sono stabiliti per quota annua, per fondo e per obiettivo. La Commissione impegna la prima quota annua prima dell'adozione del programma operativo. In seguito impegna le quote entro il 30 aprile di ogni anno.

Disimpegno automatico

Una parte dell'impegno di bilancio viene automaticamente disimpegnata dalla Commissione qualora rimanga inutilizzata o non si riceva alcuna richiesta di pagamento entro la fine del secondo anno successivo a quello dell'impegno di bilancio.

Condizioni per il finanziamento

Interventi finalizzati al conseguimento degli obiettivi di Lisbona

I fondi devono ora essere finalizzati alle priorità di crescita e l'occupazione(strategia di Lisbona) dell'UE. La Commissione e i paesi europei garantiscono che rispettivamente il 60% della spesa per la convergenza e il 75% della spesa per la competitività e l'occupazione di tutti i paesi sia destinato a queste priorità. Categorie di spesa. Categorie di spesa pdf[84kB]

Massimali di cofinanziamento

Cofinanziamento massimo per ogni obiettivo:

  • Convergenza: 75% – 85%
  • Competitività e occupazione: 50% – 85%
  • Cooperazione territoriale europea: 75% – 85%
  • Fondo di coesione: 85%

Spese ammissibili

Le spese ammissibili sono quelle sostenute nel periodo 1.1.2007 - 31.12.2015. Le operazioni cofinanziate non devono essere completate prima della data di inizio dell'ammissibilità. Le norme sono stabilite a livello nazionale, salvo che la normativa dei singoli fondi non preveda altrimenti (a differenza del periodo 2000-2006 in cui le norme erano fissate a livello dell'UE).

"Regole e condizioni applicabili alle azioni cofinanziate dai fondi strutturali e dal Fondo di coesione - Panoramica delle regole di ammissibilità per il periodo di programmazione 2007-2013" pdfEnglish[165kB] - febbraio 2009

Eventi in materia di istruzione e formazione

  • 2010 – Formare i formatori English
  • 2009 – Formare i formatori English

Si veda la gestione dei Fondi nel 2000-2006

Politica regionale UE: Informazioni
Mezzi di comunicazione sociale