Navigation path

Additional tools

Consultazioni: Politica regionale

Consultazioni aperte: per esprimere la propria opinione prendendo parte ad un sondaggio d'opinione aperto al pubblico.

Consultazioni chiuse: per scoprire i risultati di consultazioni pubbliche che si sono recentemente concluse.

Consultazioni aperte

Titolo & descrizione Settore della politica comunitaria Gruppo obiettivo Data di scadenza

Consultazione pubblica sulla "La dimensione urbana delle politiche dell'Unione – principali caratteristiche dell'Agenda urbana dell'UE"

Politica regionale e urbana

Tutti i cittadini, le organizzazioni, i portatori di interessi responsabili e/o interessati dallo sviluppo urbano a livello europeo, nazionale, regionale e locale, compresi gli Stati membri, le organizzazioni, gli istituti accademici e di ricerca e le imprese

18/07/2014 - 26/09/2014

Consultazione pubblica sulla strategia dell'UE per la regione alpina

sono interessati tutti principali settori d'intervento (trasporti, energia, ambiente, commercio, occupazione, ricerca, ecc.)

Stati membri, enti regionali e locali, organi intergovernativi e non governativi, organizzazioni pubbliche, imprese, società civile e pubblico generale

16/07/2014 - 15/10/2014

Consultazioni chiuse

Titolo & descrizione Settore della politica comunitaria Gruppo obiettivo Data di scadenza

Consultazione sulla strategia dell'UE per la regione adriatica e ionica (EN)

Politica regionale

Stati membri, paesi extra-UE, amministrazioni regionali e locali, organismi intergovernativi e non governativi, organizzazioni pubbliche, società civile e opinione pubblica

25/10/2013 - 17/01/2014

Consultation on the proposed EU Green Public Procurement (GPP) criteria for waste water infrastructure works

Green Public Procurement

Member States national or regional authorities, companies and business associations, suppliers, SMEs, researchers, civil society

From 19 September to 14 December 2012

Consultation on the Conclusions of the Fifth Report on Economic and Social Cohesion

From 12.11.2010 to 31.01.2011

Social, Economic and Territorial Cohesion

Member States, regions, cities, EU institutions, economic and social partners, civil society organisations, academics and citizens

From 12.11.2010 to 31.01.2011

Consultation on the EU Strategy for the Danube Region

All the major policy fields are concerned: transport, energy, environment, trade, employment, research, etc...

Member States, Regional and Local Authorities, Inter-Governmental and Non-Governmental Bodies, Public Organisations, Enterprises, civil society and the general public

12.04.2010

Libro verde sulla coesione territoriale – Trasformare la diversità territoriale in un punto di forza

Per ulteriori informazioni sulla presente consultazione

Politica di coesione

Stati membri, regioni, città, istituzioni dell’Unione europea, parti economiche e sociali, organizzazioni della società civile, membri accademici e cittadini

28.02.2009

Consultation on the EU Strategy for the Baltic Sea Region

For more information of this consultation

Cohesion Policy

Stakeholders in the Baltic Sea Region: Member States, Regional and Local Authorities, Inter-Governmental Bodies and Non-Governmental Bodies, non Member States, the private sector and the general public.

31.12.2008

Strategia per le regioni ultraperiferiche: realizzazioni e prospettive

Questa consultazione è stata avviata dalla Commissaria Danuta Hübner il 12 settembre 2007, in occasione dell’adozione della comunicazione "Strategia per le regioni ultraperiferiche: realizzazioni e prospettive" (COM/2007/507definitivo e SEC/2007/1112). È aperta alla partecipazione delle istituzioni europee, degli Stati membri, delle regioni e di tutti i soggetti interessati dal futuro di queste regioni (attori che intervengono sul campo, rappresentanti di associazioni, sindacati, mondo accademico e ricercatori, ecc.). La consultazione si concluderà il 31 marzo 2008.

Questo processo è finalizzato ad alimentare la riflessione sul futuro della strategia europea nei confronti delle regioni ultraperiferiche. A tale fine sono stati individuati quattro temi (non esclusivi) che illustrano le principali sfide di queste regioni: cambiamento climatico, andamento demografico e gestione dei flussi migratori, agricoltura e politica marittima dell’UE. I contributi potranno vertere, in particolare, sulle questioni indicate nella comunicazione e nel relativo allegato .

Gli elaborati dovranno essere inviati per posta elettronica all’indirizzo REGIO-CONSULTATION-COMMUNICATION-RUP@ec.europa.eu ed indicare chiaramente il nome dell’istituzione e i recapiti di contatto. Tutti i contributi saranno pubblicati al termine del periodo di consultazione.

Per ulteriori informazioni sulla presente consultazione

Politica di coesione

Stati membri, regioni, città, istituzioni dell’Unione europea, parti economiche e sociali, organizzazioni della società civile, membri accademici e cittadini

31 marzo 2008

Growing Regions, growing Europe: Public Consultation on the future of EU Cohesion Policy

This consultation was launched by Commissioner Danuta Hübner on 27 September 2007 during the "Fourth European Forum on Cohesion" It aims to collect ideas and contributions on the question of how the Union's cohesion policy should adapt to new challenges and how its delivery can be improved in order to maximise its impact in the future.

The consultation is open until 31 January 2008. Contributions are expected from Member States, regions, cities, EU institutions, economic and social partners, civil society organisations, academics and citizens. They should be based on a number of questions (link to: new page with questions) which were published in the European Commission's Fourth Report on Economic and Social Cohesion and which are listed below.

Contributions should be sent to this E-mail address: consultation-cohesion@ec.europa.eu clearly mentioning the name of the institution including contact details. All contributions (link to: new page as indicated below) will be made available to the public.

A report on this consultation will be presented in spring 2008, together with the Fifth Progress Report on Economic and Social Cohesion.

More Information about the consultation

Cohesion Policy

Member States, regions, cities, EU institutions, economic and social partners, civil society organisations, academics and citizens

January 31, 2008

Politica di coesione e città: il contributo delle aree urbane alla crescita e all’occupazione nelle regioni

Nel corso della riunione informale dei ministri responsabili della politica regionale tenutasi il 6 dicembre 2005 a Bristol (Regno Unito), la commissaria Danuta Hübner ha presentato un documento di lavoro intitolato “Politica di coesione e città: il contributo delle aree urbane alla crescita e all’occupazione nelle regioni”. Il documento definisce un ordine del giorno per la promozione di un approccio più integrato e strategico in materia di sviluppo urbano, suscettibile di favorire una maggiore crescita, occupazione, inclusione sociale ed una migliore qualità dell’ambiente. Le proposte rientrano nell’ambito della riforma della politica di coesione elaborata dalla Commissione per il periodo 2007-2013.

A partire da tale data è stata avviata un’ampia consultazione pubblica sul documento della Commissione che si concluderà il 17 febbraio 2006. I risultati di questo processo saranno pubblicati e contribuiranno alla stesura della versione definitiva delle Linee guida della strategia comunitaria per la coesione, il documento che definirà il quadro e le priorità dei programmi finanziati dall’Unione europea nel periodo 2007-2013.

La Commissione invita pertanto tutti i soggetti interessati a partecipare a questo processo di consultazione e ad inviare i propri commenti entro il 17 febbraio 2006.

Testo della consultazione: Contributo delle aree urbane alla crescita e all’occupazione nelle regioni

In caso di domande o per inviare il proprio contributo, contattare la Direzione generale Politica regionale (E-mail).

Per maggiori informazioni

Il contributo delle aree urbane alla crescita e all’occupazione nelle regioni

Tutti

17 febbraio 2006

La politica di coesione a sostegno della crescita e dell’occupazione: linee guida della strategia comunitaria per il periodo 2007-2013

Come fase di avvio al dibattito sulle priorità della nuova generazione di programmi relativi alla politica di coesione, la Commissione ha pubblicato, in data 6 luglio 2005, una bozza di documento che illustra le linee guida della strategia comunitaria. Il documento dal titolo “Cohesion Policy in Support of Growth and Jobs: Community Strategic Guidelines, 2007-2013” pdf.(“La politica di coesione a sostegno della crescita e dell’occupazione: linee guida della strategia comunitaria per il periodo 2007-2013) fornisce un quadro di riferimento per i programmi sostenuti dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR), dal Fondo sociale europeo (FSE) e dal Fondo di coesione.

Questi programmi sono intesi a promuovere lo sviluppo equilibrato, armonioso e sostenibile dei paesi dell’UE, nonché il miglioramento della qualità della vita dei cittadini europei. Il parametro chiave per giudicare l’efficacia dei futuri programmi sarà rappresentato dalla loro capacità di contribuire alla crescita e all’occupazione, coerentemente con i principi della rinnovata agenda di Lisbona definita dagli Stati membri in occasione del Consiglio europeo di primavera del marzo 2005.

Considerate le limitate risorse che gli Stati membri e le regioni possono dedicare ai programmi da attuare nell’ambito della politica di coesione, la presente consultazione mira a fornire una risposta ai seguenti interrogativi:

  • In che misura occorre introdurre nuovi elementi, e in tal caso quali, all’interno della politica di coesione per aiutare la crescita e l’occupazione sostenendo il processo di Lisbona?
  • Quali elementi reputa prioritari nel perseguire gli obiettivi di crescita e occupazione e quali elementi considera secondari o marginali in tale contesto?
  • In che modo la politica di coesione può essere di aiuto per conseguire uno sviluppo più equilibrato e permettere la creazione di comunità economicamente sostenibili presso le aree urbane e rurali?
  • In che misura la dimensione territoriale può svolgere un ruolo importante all’interno della politica di coesione e dei programmi di sostegno alla crescita e all’occupazione?

I risultati della presente consultazione saranno utili per la definizione della versione finale delle Linee guida che la Commissione comunicherà al Consiglio. La Commissione invita pertanto tutte le parti interessate a partecipare alla presenta consultazione e sarà lieta di ricevere i loro commenti entro il 30 settembre 2005.

Report on the public consultation pdf

Politica di coesione 2007-2013

Tutti

Settembre 30, 2005

Guida pratica sulle attività d’informazione e comunicazione in merito ai Fondi strutturali 2000-2006

La guida è stata realizzata dalla Commissione europea in collaborazione con il gruppo di lavoro informale Structural Funds Information Team (SFIT). Il documento è già stato oggetto di una prima consultazione tra i responsabili delle attività di informazione e comunicazione degli Stati membri che hanno accesso all’area SFIT, creata sulla piattaforma CIRCA, all’interno del sito Europa.

La DG Politica regionale intende ora estendere la consultazione a tutti i responsabili delle azioni d’informazione e comunicazione sui Fondi strutturali. Questi soggetti sono pertanto invitati a formulare commenti ed osservazioni sul testo della guida pdf e a inviare suggerimenti utili in base alla propria esperienza sul campo.

Si rammenta che questo strumento pratico, in continua evoluzione, sarà progressivamente arricchito con esempi di buone pratiche realizzati nell’ambito dei programmi. Gli esempi, che potranno essere integrati non appena ultimati, non sono soggetti alle scadenze previste per la chiusura del processo di consultazione.

Informazione e pubblicità sui Fondi strutturali

Responsabili della comunicazione all’interno delle autorità di gestione e degli enti che partecipano all’attuazione delle misure in materia d’informazione e pubblicità.

15 dicembre 2003

Linee guida sui criteri e modalità nel settore delle comunicazioni elettroniche

Nell’ambito della revisione di metà percorso dei fondi strutturali, la Commissione ha l’intenzione di preparare delle linee guida che mirano ad aiutare le regioni a valutare e selezionare i loro progetti di investimento nel settore delle comunicazioni elettroniche nei loro programmi co-finanziati.

Tali linee guida stabiliscono dei criteri generali e modalità relative al finanziamento delle infrastrutture di comunicazione elettronica, con particolare enfasi sulle reti a larga banda.

La Commissione desidera consultare tutte le parti interessate, ed in particolare, le autorità regionali e locali, che sono invitate a sottoporre le loro osservazioni sulla bozza di documento di lavoro e di cogliere questa opportunità per esprimere le proprie vedute.

Consultare gli interventi presentati da altri operatori

Revisione di metà percorso dei fondi strutturali

Autorità regionali e locali

05 luglio 2003

Dialogo con le associazioni di enti locali e regionali

Nel quadro del seguito dato al Libro bianco sulla Governance europea , la Commissione intende preparare, nel corso del primo semestre 2003, una Comunicazione che definisca il quadro, i temi e le modalità di un dialogo con le associazioni di enti locali e regionali.

Al fine di elaborare tale Comunicazione, la Commissione illustra nel presente documento di lavoro alcuni principi fondamentali che regoleranno le relazioni con le associazioni di operatori e responsabili territoriali e definisce l'ambito di tale dialogo.

La Commissione invita tutte le parti interessate, ed in particolare le associazioni regionali e locali europee, ad inviare le proprie osservazioni in merito al documento di lavoro. Gli interessati avranno inoltre la possibilità di esprimere le proprie opinioni e di consultare gli interventi presentati da altri operatori.

Seguito dato al Libro bianco sulla Governance europea

Autorità regionali e locali

23 maggio 2003

Sviluppo regionale e coesione nell'Unione europea

Il futuro della politica di coesione europea è un tema che riguarda direttamente la vita di numerosi cittadini europei. Grazie a questa politica, l'Unione europea contribuisce al recupero delle regioni in ritardo di sviluppo, alla riconversione delle zone in difficoltà, alla diversificazione delle zone agricole in declino e alla rigenerazione dei quartieri urbani socialmente degradati.

Ma i risultati sono veramente all'altezza dei fondi investiti? È davvero necessario condurre un'azione di solidarietà su scala europea? E questa dovrà essere ancora più intensa nell'Europa allargata? Quali devono essere le priorità?

Per maggiori informazioni

Sviluppo regionale e coesione

Cittadini europei

2001-2004

Politica regionale UE: Informazioni
Mezzi di comunicazione sociale