Il Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR)

Il FESR mira a consolidare la coesione economica e sociale dell’Unione europea correggendo gli squilibri fra le regioni. In sintesi, il FESR finanzia:

Il FESR può intervenire nell’ambito dei tre nuovi obiettivi della politica regionale:

Convergenza

Nelle regioni dell’obiettivo «Convergenza», il FESR concentra il proprio intervento sul potenziamento e la diversificazione delle strutture economiche nonché sulla tutela o la creazione di posti di lavoro sostenibili finanziando azioni nei seguenti settori:

  • ricerca e sviluppo tecnologico (RST),
  • innovazione e imprenditorialità;
  • società dell’informazione;
  • protezione dell’ambiente;
  • prevenzione dei rischi;
  • turismo;
  • cultura;
  • trasporti;
  • energia;
  • istruzione;
  • sanità.

Competitività regionale e Occupazione

Per quanto riguarda l’obiettivo «Competitività regionale e Occupazione», le priorità si concentrano in tre principali ambiti:

  • innovazione e economia basata sulla conoscenza – consolidamento delle capacità regionali in materia di ricerca e sviluppo tecnologico, promozione dell’innovazione e dell’imprenditorialità e rafforzamento dell’ingegneria finanziaria, in particolare per le imprese legate all’economia della conoscenza;
  • protezione dell’ambiente e prevenzione dei rischi – recupero dei terreni contaminati, efficienza energetica, promozione di trasporti urbani puliti ed elaborazione di piani volti a prevenire e gestire i rischi naturali e tecnologici;
  • accesso ai servizi di trasporto e telecomunicazione di interesse economico generale.

Cooperazione territoriale europea

Rispetto all’obiettivo «Cooperazione territoriale europea»en, il FESR incentra il proprio sostegno su tre principali assi di intervento:

  • sviluppo di attività economiche e sociali transfrontaliere;
  • creazione e sviluppo della cooperazione transnazionale, compresa la cooperazione bilaterale fra le regioni marittime;
  • potenziamento dell’efficacia della politica regionale mediante e la cooperazione interregionale, la creazione di reti e lo scambio di esperienze fra le autorità regionali e locali.

Specificità territoriali

Il FESR accorda inoltre particolare attenzione alle specificità territoriali. Il fondo interviene nelle aree urbane per ridurre i problemi economici, ambientali e sociali. Le zone che presentano svantaggi geografici naturali (regioni insulari, aree montuose scarsamente popolate) godono di un trattamento specifico. Nell’ambito del FESR è inoltre previsto un aiuto specifico per le zone ultraperiferiche per affrontarei possibili svantaggi dovuti al loro isolamento.

Per maggiori informazioni si veda:

La stazione d'Oriente nella periferia di Lisbona (Portogallo)
La stazione d'Oriente, Lisbona (Portogallo)