Navigation path

Additional tools

Sostegno alle imprese

Fornire sostegno alla creazione di imprese (in particolare le PMI) e alla loro crescita rappresenta una delle strategie principali con cui la politica di coesione concorre ad aiutare le economie regionali.

Dare sostegno agli imprenditori, attirare gli investitori e rafforzare la capacità produttiva delle regioni è essenziale per migliorarne l'efficienza economica e aiutare quelle meno prospere. Ogni anno vengono create nell'UE circa 1,2 milioni di aziende, ossia quasi il 10% del numero complessivo di imprese. Tuttavia, soltanto la metà sopravvive nei primi cinque anni di vita. Vi sono inoltre notevoli differenze all'interno dell'UE: ad esempio, in Italia, in Spagna e nel Regno Unito il numero delle nuove imprese è il doppio rispetto alla media dell'UE.

Le PMI sono la spina dorsale dell'economia europea, poiché rappresentano il 99% di tutte le imprese e offrono due terzi dei posti lavoro nel settore privato. Spesso però hanno difficoltà ad accedere ai finanziamenti e al know-how e solitamente mancano di esperienza. La politica di coesione punta ad affrontare questi problemi attraverso una combinazione di misure "hard", come ad esempio il sostegno diretto agli investimenti, e di misure "soft", in particolare l'erogazione di servizi di sostegno alle imprese, la formazione, gli aiuti all'innovazione, l'ingegneria finanziaria e il trasferimento di tecnologie, nonché il sostegno alle reti e ai poli (cluster).
Nel periodo 2007-2013, i programmi della politica di coesione forniranno sostegno:

  • alla creazione e alla crescita delle PMI, in particolare per quanto riguarda i seguenti aspetti: imprenditorialità, accesso ai finanziamenti, ricerca e innovazione, trasferimento di tecnologie, accesso alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione e sistemi di produzione ecocompatibili. Per queste attività di sostegno, riservate in particolare alle PMI, sono previsti circa 27 miliardi di euro (7,9% degli stanziamenti complessivi);
  • alle grandi e piccole imprese,in particolare investimenti produttivi e fornitura di servizi di sostegno alle imprese nei settori sopracitati. Per queste attività sono previsti altri 28 miliardi di euro (8,1% degli stanziamenti complessivi), la maggior parte dei quali porterà benefici diretti o indiretti alle PMI.

Useful links:

Politica regionale UE: Informazioni
Mezzi di comunicazione sociale