Giovani ed educatori

How to Apply

Le candidature vanno presentate all'agenzia nazionale del paese partecipante al programma nel quale ha sede l'organizzazione richiedente.

Opportunità

Il programma Erasmus+ offre la possibilità di organizzare progetti per la mobilità dei giovani e degli educatori.

Gli scambi tra giovani permettono a gruppi di giovani di paesi diversi di incontrarsi e vivere insieme fino a ventuno giorni o di realizzare una serie di attività incentrate su un tema che li riguarda. Le attività sono programmate e preparate dai partecipanti. Informazioni sulle modalità di partecipazione per i giovani sono reperibili alla pagina sugli scambi tra giovani.

Le organizzazioni possono anche preparare progetti nel quadro del servizio volontario europeo, al quale i giovani possono contribuire lavorando gratuitamente a tempo pieno all'estero.

Per gli educatori, le organizzazioni possono sfruttare le opportunità a favore dello sviluppo professionale e della costituzione di reti, tra cui attività quali:

  • seminari
  • corsi di formazione
  • eventi per favorire la messa in rete
  • visite di studio
  • job shadowing / periodi di osservazione all'estero.

Come funzionano

Le organizzazioni o i gruppi di giovani interessati a partecipare possono presentare domanda per le opportunità in uno dei seguenti ruoli:

  • coordinatore di un progetto di mobilità per i giovani - presenta le domande a nome di tutti i partecipanti
  • organizzazione di provenienza - un'organizzazione che invia giovani e/o educatori all'estero
  • organizzazione di destinazione - provvede all'ospitalità, elabora un programma di attività per i partecipanti e fornisce loro assistenza.

Può presentare domanda qualsiasi organizzazione o gruppo con sede in un paese che partecipa al programma, e la domanda va presentata a nome di tutte le organizzazioni coinvolte nel progetto.

Cos'altro c'è da sapere

Scambi tra giovani

Gli scambi sono aperti a giovani di età compresa tra i 13 e i 30 anni e durano da 5 a 21 giorni. Possono svolgersi in un altro Stato membro o al di fuori dell'UE. Gli scambi devono coinvolgere organizzazioni di due o più paesi.

Servizio volontario europeo (SVE)

Per partecipare all'SVE, le organizzazioni devono essere accreditate come previsto dalle linee guida e sottoscrivere gli obiettivi della carta dell'SVE. Le organizzazioni accreditate sono elencate nella banca dati dell'SVE.

Possono pubblicare le opportunità disponibili nella banca dati del portale europeo per i giovani.

Se una loro domanda è approvata, le organizzazioni devono individuare, elaborare e gestire le opportunità di volontariato, oltre che organizzare vari aspetti logistici, quali vitto, alloggio e trasporto. Inoltre, devono fornire ai volontari il materiale informativo dell'SVE e riconoscere la loro esperienza di apprendimento attraverso lo Youthpass.

Il materiale informativo include:

Educatori

Le opportunità per gli educatori possono durare da due giorni a due mesi e devono svolgersi nel paese di una delle organizzazioni partecipanti. I progetti possono comprendere fino a 50 persone.

Come fare domanda

Le candidature vanno presentate all'agenzia nazionale del paese partecipante al programma nel quale ha sede l'organizzazione richiedente.

Per saperne di più

La guida del programma Erasmus+ contiene maggiori informazioni sulle opportunità disponibili e su come fare domanda.

Le agenzie nazionali o, per i paesi partner, i centri SALTO-GIOVENTÙ (dove esistono) possono fornire ulteriori informazioni, oppure è possibile contattare la Commissione europea.