Istruzione e formazione professionale

Sintesi

Erasmus+ sostiene incarichi di insegnamento all'estero presso istituti di istruzione o formazione professionale (IFP).

Se lavori in un istituto di questo tipo, puoi insegnare per un certo periodo presso un'altra organizzazione di un paese partecipante al programma Erasmus+.

Tra queste possono figurare imprese, enti pubblici, partner sociali, istituti di ricerca e organizzazioni non governative.

Durata

Un periodo di insegnamento può durare da un minimo di 2 giorni a un massimo di 2 mesi, esclusa la durata del viaggio.

Condizioni

Prima di avviare il periodo di insegnamento, tu, il tuo istituto e l'organizzazione di destinazione dovete concludere un accordo di mobilità. Questo documento definisce gli obiettivi di apprendimento, i diritti e i doveri del partecipante così come le modalità di riconoscimento formale del periodo di insegnamento.

Sostegno finanziario

Le sovvenzioni dell'UE sono destinate a coprire i costi di viaggio e di vitto e alloggio durante il soggiorno all'estero e intendono offrire un sostegno organizzativo agli istituti partecipanti.

Nonostante siano erogate dall'UE, le sovvenzioni sono gestite dagli istituti di IFP interessati, che sono responsabili dei pagamenti ai singoli individui.

Come fare domanda

Se lavori nel settore dell'istruzione e formazione professionale, non puoi chiedere direttamente una sovvenzione. Le domande vanno presentate dagli istituti dell'istruzione e formazione professionale, che a loro volta selezionano fra il loro personale i candidati per gli incarichi all'estero.

La selezione deve avvenire secondo criteri equi, trasparenti e opportunamente documentati.

Se non lavori presso un istituto di IFP, per insegnare all'estero con Erasmus+ devi essere invitato da un altro istituto.

Per saperne di più

Contatta il tuo istituto per sapere se puoi usufruire di queste opportunità.

Anche la guida del programma Erasmus+ offre informazioni dettagliate in proposito:

  • per trovare i criteri di ammissione e di aggiudicazione e le norme che disciplinano i finanziamenti, consulta la parte B.

Le agenzie nazionali sono a disposizione per ulteriori chiarimenti e assistenza per presentare le candidature.

Condividi questa pagina