Tirocini per studenti

Sintesi

Erasmus+ sostiene i tirocini (esperienza lavorativa, apprendistato, ecc.) all'estero per gli studenti iscritti a un corso di laurea triennale e magistrale e per i dottorandi nei paesi partecipanti al programma. Anche i neolaureati possono accedere a queste opportunità.

Seguendo un tirocinio all'estero con il programma Erasmus+, non solo puoi migliorare le tue capacità di comunicazione e le competenze linguistiche e interculturali, ma puoi anche acquisire abilità trasversali particolarmente apprezzate dai futuri datori di lavoro e sviluppare uno spirito imprenditoriale. Per saperne di più sui vantaggi degli scambi all'estero

Puoi anche combinare un tirocinio Erasmus+ con un periodo di studio all'estero.

Accedendo al sostegno linguistico online del programma potrai imparare la lingua utilizzata sul lavoro.

Durata

Il tirocinio all'estero può durare da un minimo di 2 mesi a un massimo di 12 mesi.

Con Erasmus+ puoi svolgere più soggiorni all’estero, sia come studente che come tirocinante, ma il periodo totale trascorso all’estero (compresi i periodi di studio) non può superare 12 mesi in un ciclo di studi.

Per "ciclo" si intende il livello degli studi definito dal quadro europeo delle qualifiche (QEQ):

  1. primo ciclo (laurea triennale o equivalente) QEQ 5/6
  2. secondo ciclo (laurea magistrale o equivalente) QEQ 7
  3. terzo ciclo (dottorato o equivalente) QEQ 8.

Per i corsi di "un ciclo", come ad es. architettura o medicina, puoi andare all’estero con il programma Erasmus+ per 24 mesi.

Puoi fare un tirocinio all'estero anche come neolaureato. In questo caso devi svolgere il tirocinio entro un anno dalla laurea e ti devi candidare mentre sei ancora iscritto all'università.

Condizioni

Questa opportunità è aperta agli studenti iscritti a un corso presso un'università titolare della carta Erasmus+ per l'istruzione superiore.

Il tirocinio deve riguardare le esigenze di apprendimento connesse alla laurea e quelle di sviluppo personale del partecipante e, ove possibile, deve essere integrato nel programma di studi.

Può svolgersi presso qualsiasi organizzazione di un paese partecipante al programma Erasmus+ (ad esclusione delle istituzioni, degli organi e delle agenzie dell'UE).

Riconoscimento

Prima del tirocinio all'estero:

  1. per garantire una preparazione trasparente ed efficiente dello scambio all'estero, tu, l'istituto di provenienza e quello di destinazione dovete firmare un contratto di studio. Questo documento definisce i diritti e le responsabilità delle varie parti, comprende un programma dettagliato del tirocinio, fornisce informazioni sull'assicurazione e sul riconoscimento dell'attività, una volta portata a termine con successo
  2. riceverai una carta dello studente Erasmus+ che spiega i tuoi diritti e doveri in relazione al tirocinio all'estero.

Dopo il tirocinio all'estero:

  1. l'organizzazione/l'impresa di destinazione invia a te e al tuo istituto un attestato di tirocinio, di solito entro cinque settimane dal suo completamento
  2. il tuo istituto è tenuto a riconoscere il tirocinio all'estero, come concordato nel contratto di studio e senza requisiti aggiuntivi
  3. se il tuo istituto è in un paese partecipante al programma, le informazioni dell'attestato di tirocinio devono essere incluse anche nel supplemento al diploma, tranne se sei un neolaureato. In questo caso, il tirocinio deve essere registrato nel documento sulla mobilità Europass.

Sostegno finanziario

Puoi ricevere una sovvenzione Erasmus+ quale contributo per le spese di viaggio e di vitto e alloggio. Per i tirocini sono disponibili anche altri finanziamenti. L'importo può variare a seconda di vari elementi: la differenza fra il costo della vita nel tuo paese e in quello di destinazione, il numero di studenti che presentano una domanda di sovvenzione, la distanza tra i paesi e la disponibilità di altre sovvenzioni.

Se ti trasferisci da un paese partecipante al programma all'altro, contatta la tua agenzia nazionale e l'istituto di provenienza per conoscere i tassi di sovvenzionamento applicabili. È inoltre disponibile un sostegno supplementare per gli studenti che provengono da contesti svantaggiati, oppure da paesi o regioni ultraperiferiche del programma.

I livelli di sovvenzionamento e i tassi fissi per gli scambi tra i paesi partecipanti al programma e i paesi partner sono pubblicati nella guida del programma Erasmus+.

A prescindere dal fatto che tu riceva o meno una sovvenzione Erasmus+, dovrai firmare una convenzione di sovvenzione che specifica la durata della mobilità, l'importo della sovvenzione e altri diritti e doveri.  

Se il tirocinio si svolge in un altro paese partecipante al programma, il tuo istituto di provenienza è tenuto a firmare la convenzione ed è responsabile dei pagamenti.

Se ti trasferisci da un paese partecipante al programma in un paese partner, spetta all'istituto del paese partecipante firmare la convenzione. L’istituto di provenienza e di destinazione decideranno quale dei due effettuerà i pagamenti.

Potresti beneficiare di sovvenzioni supplementari erogate dal tuo istituto, dallo Stato o da altre fonti. Consulta la guida ai finanziamenti europei.

Come fare domanda

Puoi fare domanda mediante l'ufficio relazioni internazionali o l'ufficio Erasmus+ della tua università.

La selezione dei candidati avviene secondo criteri equi e trasparenti.

Per saperne di più

Assicurati di conoscere i tuoi diritti quando vai a studiare o a fare un tirocinio all'estero.

Il portale Erasmus Intern Traineeship, sviluppato dalla rete Erasmus Student Network, può aiutarti a trovare un tirocinio.

Per ulteriori informazioni su come partecipare al programma Erasmus+, consulta le domande frequenti prima di rivolgerti al tuo istituto oppure alle agenzie nazionali dei paesi partecipanti al programma.

L'Associazione degli studenti e degli ex studenti Erasmus+ (ESAA) offre un forum dinamico per le attività di networking, lo sviluppo professionale e gli scambi interculturali.

Video: Erasmus +: prepara la tua carriera - Cláudia Vale Da Silva, responsabile dei contenuti digitali presso Velux, Danimarca, ed ex tirocinante Erasmus+ portoghese, ha svolto un tirocinio in Danimarca per acquisire una preziosa esperienza lavorativa e sviluppare le competenze necessarie per la sua carriera professionale.

Condividi questa pagina