Erasmus+

Alleanze per le abilità settoriali

Obiettivo

Le alleanze per le abilità settoriali (AAS) puntano ad allineare i sistemi di istruzione e formazione professionale (IFP) alle esigenze del mercato del lavoro in termini di qualifiche. In particolare si propongono di:

  • modernizzare la IFP adeguandola al fabbisogno di qualifiche e integrando l'apprendimento sul luogo di lavoro
  • intensificare lo scambio di conoscenze e buone pratiche
  • migliorare la mobilità nel mercato del lavoro
  • accrescere il riconoscimento delle qualifiche.

La priorità viene accordata ai progetti che affrontano uno degli obiettivi specifici, tra cui:

  • migliorare il livello delle competenze e abilità
  • promuovere la qualità, l'innovazione e l'internazionalizzazione
  • promuovere lo sviluppo e la modernizzazione dell'istruzione
  • accrescere la dimensione internazionale dell'istruzione e della formazione
  • migliorare l'insegnamento e apprendimento delle lingue.

Ulteriori informazioni su questi obiettivi specifici figurano nella guida del programma.

Opportunità

Le alleanze per le abilità settoriali offrono alle organizzazioni ammissibili la possibilità di gestire un progetto che affronti le sfide di cui sopra. In particolare, ciò comporta:

  • la definizione del fabbisogno di qualifiche o formazione in un settore economico specifico
  • la progettazione di programmi di studi comuni
  • la realizzazione di programmi di studi comuni.

Le attività devono riguardare un settore che presenti chiari squilibri e in particolare:

  • settore industriale
  • commercio
  • tecnologie dell'informazione e della comunicazione
  • tecnologie ambientali
  • settori culturali e creativi
  • assistenza sanitaria
  • turismo.

È inoltre possibile organizzare attività per la mobilità degli studenti e del personale nella misura in cui contribuiscono al conseguimento degli obiettivi del progetto.

Come funziona

Un'alleanza per le abilità settoriali deve consistere in un consorzio di organizzazioni di almeno tre paesi partecipanti al programma. Inoltre, devono esserci almeno tre organizzazioni di ciascun paese che prende parte all'AAS, una per ognuna delle seguenti categorie:

  • enti pubblici o privati che offrono IFP
  • enti pubblici o privati con una competenza settoriale e che rappresentano o sono presenti in un determinato settore
  • enti pubblici o privati aventi una funzione di regolamentazione dei sistemi di istruzione e formazione.

L'unica eccezione riguarda i consorzi che comprendono un'organizzazione ombrello; in tali casi, non sono richiesti ulteriori paesi di questa organizzazione, a condizione che si raggiunga il numero minimo di organizzazioni e paesi partecipanti (esclusa l'organizzazione ombrello).

Il consorzio deve essere gestito dall'organizzazione che presenta la candidatura a nome del consorzio, con sede in un paese partecipante al programma, la quale è anche responsabile dell'attuazione generale dell'AAS. Partner dei progetti possono essere:

  • partner a pieno titolo, che partecipano attivamente al progetto sotto l'autorità del richiedente
  • partner associati, che contribuiscono alle attività del programma, ma non sono contrattualmente vincolati al consorzio.

Il ruolo dei partner associati va chiaramente definito al momento di presentare la candidatura. Questi partner non possono ricevere fondi. Entrambi i tipi di partner devono aver sede in un paese partecipante al programma o in un paese partner.

Cos'altro c'è da sapere

I richiedenti e i partner a pieno titolo possono partecipare soltanto ad un'unica AAS alla volta, a meno che non siano l'unica autorità di regolamentazione presente in un determinato paese e possano dimostrare il loro monopolio.

Le AAS devono concentrarsi sull'innovazione e garantire che il loro impatto vada al di là della durata del progetto e delle organizzazioni che partecipano all'alleanza.

Il ruolo e il valore di tutti i partner di un'AAS deve essere chiaramente definito e prevedere un preciso valore aggiunto. I compiti devono riflettere l'esperienza dei partner interessati.

L'identificazione delle future competenze va supportata da prove che dimostrano le esigenze del mercato del lavoro cui occorre rispondere. Questa ricerca va tradotta in programmi di studio orientati ai risultati e integrati da un valido sistema di garanzia della qualità.

Infine, è essenziale garantire che nei paesi e settori interessati venga predisposto un adeguato sistema di riconoscimento delle qualifiche.

Come fare domanda

Le domande vanno presentate nell'ambito degli inviti annuali a presentare proposte pubblicati dall'Agenzia esecutiva per l'istruzione, gli audiovisivi e la cultura.

Per saperne di più

Principale fonte di informazioni sulle alleanze per le abilità settoriali è la guida del programma Erasmus+, mentre l'Agenzia esecutiva per l'istruzione, gli audiovisivi e la cultura può fornire ulteriori informazioni su come presentare una candidatura.

Per maggiori informazioni è possibile contattare l'Agenzia esecutiva per l'istruzione, gli audiovisivi e la cultura.

Website feedback

Please note that we can only respond to issues concerning the Erasmus+ website. 

For general questions about Erasmus+, please contact your National AgencyNational Erasmus+ Office, or our helpdesk, EuropeDirect.