Erasmus+

About

Opportunità

Inteso a durare fino al 2020, il programma Erasmus+ non offre opportunità soltanto agli studenti. Sintesi di sette programmi precedenti, si rivolge ad un vasto spettro di persone e organizzazioni.

Persone

Il programma Erasmus+ offre a persone di ogni età la possibilità di sviluppare e condividere conoscenze e competenze presso istituti e organizzazioni di diversi paesi.

Opportunità per singoli individui

Organizzazioni

Le opportunità offerte dal programma Erasmus+ interessano un'ampia gamma di organizzazioni, tra cui università, istituti di istruzione e formazione, centri di ricerca e imprese private.

Opportunità per organizzazioni

 

Obiettivi

Il programma Erasmus+ si propone di contribuire alla strategia Europa 2020 per la crescita, l'occupazione, l'equità sociale e l'integrazione, nonché ai traguardi di ET2020, il quadro strategico dell'UE per l'istruzione e la formazione.

Il programma intende inoltre promuovere lo sviluppo sostenibile dei suoi partner nel campo dell'istruzione superiore e contribuire al conseguimento degli obiettivi della strategia dell'UE per la gioventù.

Fra i temi specifici affrontati dal programma:

sostenere l'innovazione, la collaborazione e le riforme

Risultati

I risultati ottenuti dal programma Erasmus+ sono ripresi in relazioni e raccolte di statistiche, nonché dalla piattaforma dei progetti Erasmus+, che comprende la maggior parte delle iniziative finanziate dal programma e una selezione di buone pratiche e storie esemplari.

Statistiche

Le statistiche riguardanti il programma Erasmus+ figurano nell'apposita pagina.

Le informazioni sui progressi realizzati rispetto ai parametri ET2020 sono disponibili nella relazione di monitoraggio del settore dell'istruzione e della formazione.

I progressi compiuti rispetto a tali obiettivi sono anche visibili in una serie di cartine interattive.

Analogamente, le informazioni sulla situazione dei giovani in Europa figurano nella relazione di monitoraggio sulla gioventù.

Relazioni

Il programma Erasmus+ verrà sottoposto ad una revisione di medio periodo, che dovrebbe completarsi nel 2017, e ad uno studio d'impatto, che verrà pubblicato al termine del programma nel 2020.

Alla conclusione del precedente programma Erasmus è stato pubblicato nel 2014 uno studio d'impatto che ne evidenzia i risultati.

Chi può partecipare?

Il programma Erasmus+ è aperto a numerose organizzazioni e singoli individui, anche se l'ammissibilità varia da un'azione all'altra e da un paese all'altro.

Le singole persone possono prendere parte a numerose attività finanziate dal programma, sebbene nella maggior parte dei casi dovranno farlo attraverso un'organizzazione che partecipa al programma. L'ammissibilità delle persone e organizzazioni dipende dal paese in cui risiedono.

I paesi ammissibili si suddividono in due gruppi: i paesi partecipanti al programma e i paesi partner. Mentre i primi possono partecipare a tutte le azioni del programma Erasmus+, i secondi possono prendere parte soltanto ad alcune di esse e sono soggetti a condizioni specifiche.

Ulteriori informazioni sull'ammissibilità sono disponibili sulle pagine relative alle opportunità specifiche (sia per i singoli individui che per le organizzazioni), nonché nella guida del programma.

 

Paesi


Paesi partecipanti al programma



  • Austria
  • Belgio
  • Bulgaria
  • Cipro
  • Croazia
  • Repubblica ceca
  • Danimarca
  • Estonia
  • Finlandia
  • Francia
  • Germania
  • Grecia
  • Ungheria
  • Irlanda
  • Italia
  • Lettonia
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Malta
  • Paesi Bassi
  • Polonia
  • Portogallo
  • Romania
  • Slovacchia
  • Slovenia
  • Spagna
  • Svezia
  • Regno Unito
  • Ex repubblica iugoslava
    di Macedonia
  • Islanda
  • Liechtenstein
  • Norvegia
  • Turchia

Paesi partner

Paesi partner vicini all'UE

  • Albania
  • Bosnia-Erzegovina
  • Kosovo
  • Montenegro
  • Serbia
  • Armenia
  • Azerbaigian
  • Bielorussia
  • Georgia
  • Moldavia
  • Territorio dell'Ucraina come riconosciuto dal diritto internazionale
  • Algeria
  • Egitto
  • Israele
  • Giordania
  • Libano
  • Libia
  • Marocco
  • Palestina
  • Siria
  • Tunisia
  • Territorio della Russia come riconosciuto dal diritto internazionale

Altri paesi partner

  • Andorra
  • Monaco
  • San Marino
  • Stato della Città del Vaticano
  • Svizzera
  • Afghanistan
  • Bangladesh
  • Bhutan
  • Cambogia
  • Cina
  • Corea del Nord (Repubblica democratica popolare di Corea)
  • India
  • Indonesia
  • Laos
  • Malaysia
  • Maldive
  • Mongolia
  • Birmania/Myanmar
  • Nepal
  • Pakistan
  • Filippine
  • Sri Lanka
  • Thailandia e Vietnam
  • Kazakistan
  • Kirghizistan
  • Tagikistan
  • Turkmenistan
  • Uzbekistan
  • Argentina
  • Bolivia
  • Brasile
  • Cile
  • Colombia
  • Costa Rica
  • Cuba
  • Ecuador
  • El Salvador
  • Guatemala
  • Honduras
  • Messico
  • Nicaragua
  • Panama
  • Paraguay
  • Perù
  • Uruguay
  • Venezuela
  • Iran
  • Iraq
  • Yemen
  • Sudafrica
  • Angola
  • Antigua e Barbuda
  • Bahamas
  • Barbados
  • Belize
  • Benin
  • Botswana
  • Burkina Faso
  • Burundi
  • Camerun
  • Capo Verde
  • Repubblica centrafricana
  • Ciad
  • Comore
  • Congo
  • Congo, Repubblica democratica del
  • Isole Cook
  • Gibuti
  • Dominica
  • Repubblica dominicana
  • Guinea equatoriale
  • Eritrea
  • Etiopia
  • Figi
  • Gabon
  • Gambia
  • Ghana
  • Grenada
  • Guinea
  • Guinea-Bissau
  • Guyana
  • Haiti
  • Costa d'Avorio
  • Giamaica
  • Kenya
  • Kiribati
  • Lesotho
  • Liberia
  • Madagascar
  • Malawi
  • Mali
  • Isole Marshall
  • Mauritania
  • Maurizio
  • Micronesia - Stati federati di
  • Mozambico
  • Namibia
  • Nauru
  • Niger
  • Nigeria
  • Niue
  • Palau
  • Papua Nuova Guinea
  • Ruanda
  • Saint Kitts e Nevis
  • Santa Lucia
  • Saint Vincent e Grenadine
  • Samoa
  • Sao Tomé e Principe
  • Senegal
  • Seychelles
  • Sierra Leone
  • Isole Salomone
  • Somalia
  • Sud Sudan
  • Sudan
  • Suriname
  • Swaziland
  • Timor Est - Repubblica democratica di
  • Tanzania
  • Togo
  • Tonga
  • Trinidad e Tobago
  • Tuvalu
  • Uganda
  • Vanuatu
  • Zambia
  • Zimbabwe
  • Bahrein
  • Kuwait
  • Oman
  • Qatar
  • Arabia Saudita
  • Emirati arabi uniti
  • Australia
  • Brunei
  • Canada
  • Hong Kong
  • Giappone
  • Repubblica di Corea
  • Macao
  • Nuova Zelanda
  • Singapore
  • Taiwan
  • Stati Uniti d'America

Come è gestito

Il programma Erasmus+ è gestito dalla Commissione europea (l'organo esecutivo dell'UE), dall'Agenzia esecutiva per l'istruzione, gli audiovisivi e la cultura (EACEA), dalle agenzie nazionali dei paesi partecipanti al programma e dagli uffici nazionali di alcuni paesi partner.

 

La Commissione europea

La Commissione europea si occupa della gestione generale del programma e in particolare di:

  • gestire il bilancio
  • fissare le priorità
  • individuare gli obiettivi e i criteri del programma
  • monitorare e guidarne l'attuazione
  • valutare e dare seguito al programma.

L'Agenzia esecutiva per l'istruzione, gli audiovisivi e la cultura (EACEA) della Commissione europea ha il compito di gestire gli elementi "centralizzati" del programma, tra cui:

  • promuovere il programma e le opportunità che offre
  • pubblicare gli inviti a presentare proposte
  • esaminare le richieste di sovvenzionamento
  • selezionare e monitorare i progetti
  • divulgare i risultati ottenuti.

L'EACEA e la Commissione conducono anche studi e ricerche e si occupano di gestire e finanziare altri organi e reti sostenuti dal programma Erasmus+.

Informazioni dettagliate sulla gestione di Erasmus+ figurano nei programmi di lavoro annuali pubblicati dalla Commissione europea.

Le agenzie nazionali

Nei paesi dell'UE gran parte della gestione del programma Erasmus+ è affidata alle agenzie nazionali. Al di fuori dell'UE questo ruolo è svolto dagli uffici nazionali Erasmus+, soprattutto nel campo dell'istruzione superiore.

La Commissione finanzia le agenzie nazionali, che si avvalgono dei fondi per gestire le attività "decentrate", le quali consentono di adeguare il programma ai sistemi nazionali destinati all'istruzione, alla formazione e ai giovani.

Le agenzie nazionali hanno il compito di:

  • fornire informazioni sul programma
  • esaminare le domande presentate nel loro paese
  • monitorare e valutare l'attuazione del programma nel loro paese
  • sostenere le persone e le organizzazioni che partecipano a Erasmus+
  • promuovere il programma e le sue attività a livello sia locale che nazionale.

Le agenzie sostengono inoltre i beneficiari del programma dal momento in cui presentano la loro candidatura fino alla conclusione del progetto. Infine collaborano con i beneficiari e altre organizzazioni per sostenere le politiche dell'UE nei settori contemplati dal programma.

Gli uffici nazionali Erasmus+

Al di fuori dell'UE, nei paesi che partecipano al programma Erasmus+ nel settore dell'istruzione superiore, gran parte del lavoro è svolto dagli uffici nazionali Erasmus+, che sono il punto di riferimento per chiunque intenda partecipare al programma e che si occupano di:

  • fornire informazioni sul programma e su chi può prendervi parte
  • consigliare ed aiutare i potenziali candidati
  • monitorare i progetti Erasmus+
  • sostenere il dialogo politico, studi ed eventi
  • mantenere contatti con esperti ed enti locali
  • monitorare gli sviluppi politici.

Altri organi

Sostengono il programma diverse altre organizzazioni, tra cui:

Dati essenziali: Erasmus+ (2014–2020)

Bilancio complessivo

14,7 miliardi di euro

Inoltre,1,68 miliardi di euro per finanziare le attività con i paesi extra UE (paesi partner) sono stati stanziati dal bilancio dell'UE per l'azione esterna.

Opportunità complessive di mobilità

Più di 4 milioni di persone

Istruzione superiore

Circa 2 milioni di studenti

Istruzione e formazione professionale (studenti)

Circa 650 000 studenti

Mobilità del personale

Circa 800 000 docenti, insegnanti, formatori, membri del personale didattico ed educatori

Progetti di volontariato e scambi giovanili

Più di 500 000 giovani

Sistema di garanzia dei prestiti per corsi di laurea magistrale

Circa 200 000 studenti

Diplomi di laurea magistrale comuni

Più di 25 000 studenti

Partenariati strategici

Circa 25 000, per collegare 125 000 scuole, istituti d'istruzione e formazione professionale, istituti d'istruzione superiore e degli adulti, organizzazioni giovanili e imprese

Alleanze per la conoscenza

Più di 150, costituite da 1 500 istituti d'istruzione superiore e imprese

Alleanze per le abilità settoriali

Più di 150, costituite da 2 000 istituti d'istruzione e formazione professionale e imprese

Website feedback

Please note that we can only respond to issues concerning the Erasmus+ website. 

For general questions about Erasmus+, please contact your National AgencyNational Erasmus+ Office, or our helpdesk, EuropeDirect.