Percorso di navigazione

Modelli più verdi per rilanciare l'auto in Europa - 28/04/2010

Proposte dell'UE per sviluppare il mercato delle vetture ecologiche ed efficienti.

La Commissione europea ha annunciato oggi un piano English per promuovere lo sviluppo di una rete di stazioni pubbliche di ricarica ad alto voltaggio in tutta l'Europa, dando così un forte impulso alle vetture elettriche. I relativi standard tecnici e di sicurezza verranno elaborati a livello europeo entro il 2011.

Il piano fa parte di una nuova strategia a tutto campo intesa a immettere nel mercato autovetture più "verdi" per rilanciare l'industria automobilistica e ridurre la dipendenza dell'UE dal petrolio. Si punta a sviluppare vetture a benzina più efficienti e auto elettriche e con motori alimentati con gas, biocarburanti e idrogeno.

Il commissario europeo per l'industria, Antonio Tajani, ha dichiarato che l'industria dell'auto è entrata in una "fase decisiva" per il suo futuro successo. "La strategia europea offre il giusto equilibrio tra competitività economica e obiettivi ambientali", ha aggiunto.

L'industria automobilistica mondiale è in piena rivoluzione e la domanda di vetture ecologiche è destinata ad aumentare in futuro. Questa tendenza riflette la preoccupazione per l'impatto delle vetture convenzionali sul clima, per la fine dell'era del petrolio e, nel caso dell'UE e di alcuni altri paesi industrializzati, per la dipendenza dalle importazioni petrolifere.

La crescente domanda di auto ecologiche ed efficienti rappresenta una grande opportunità per un'industria che sta appena uscendo da un crisi senza precedenti. I politici e gli industriali concordano tuttavia sul fatto che, senza una strategia coerente e un efficace coordinamento, il trasporto ecologico avrà difficoltà a decollare in Europa.

Le vetture elettriche figurano in primo piano nella strategia, poiché l'UE ha già introdotto delle norme per altre vetture che utilizzano carburanti alternativi. Inoltre, le innovazioni tecnologiche, come le batterie a più lunga durata, hanno reso le auto elettriche più interessanti agli occhi dei consumatori e una loro commercializzazione su vasta scala più probabile rispetto ad altri modelli ecologici.

Diversi paesi, tra cui Francia, Spagna, Germania, Portogallo e Danimarca, promuovono già attivamente il trasporto elettrico, offrendo in alcuni casi ai consumatori sgravi fiscali e altri incentivi. La mancanza di standard tecnici omogenei in tutta l'Europa, ad esempio per quanto riguarda le spine e le prese di corrente, potrebbe tuttavia scoraggiare gli utenti.

I trasporti rappresentano circa un quarto delle emissioni europee di CO2, uno dei principali gas a effetto serra. Lo scorso anno la domanda di auto a basse emissioni di CO2 ha registrato un clamoroso aumento del 59% nell'UE.

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili