Percorso di navigazione

L'UE e le imprese uniscono le forze per promuovere l’innovazione - 12/07/2013

Carrello elevatore alimentato a idrogeno © UE

La Commissione propone di investire nei prossimi sette anni 22 miliardi di euro per la ricerca e l'innovazione nei settori sanità, trasporti e ambiente.

I fondi sono destinati a sostenere i partenariati tra Commissione europea, paesi dell’UE e industria a partire dal 2014 in cinque settori: medicinali innovativi, aeronautica, bioindustrie, celle a combustibile/idrogeno ed elettronica. Il partenariato in materia di gestione del traffico aereo proseguirà con un assetto diverso.

Questi settori forniscono posti di lavoro di qualità, danno risposta ai grandi problemi che non possono essere risolti dai singoli paesi o dalle singole imprese e sono essenziali per la competitività dell’Europa. La ricerca è un'attività a lungo termine, su vasta scala e ad alto rischio.

La Commissione propone di aggiungere ai finanziamenti del prossimo programma di ricerca dell’UE English (Orizzonte 2020) un importo di circa 10 miliardi di euro e un altro di 4 miliardi di euro, forniti rispettivamente dall'industria e dai governi nazionali.

I fondi europei sosterranno anche i partenariati pubblico-pubblico (Commissione e paesi dell’UE) riguardanti la cura delle malattie legate alla povertà, tecnologie di misurazione in ambito industriale, gli aiuti alle piccole imprese ad alta tecnologia e gli strumenti per aiutare anziani e disabili a vivere in condizioni di sicurezza nelle proprie case.

Tre partenariati pubblico-privato sono già attivi e hanno ottenuto risultati impressionanti:

  • un carrello elevatore alimentato a idrogeno
  • nuovi tipi di autobus a idrogeno
  • vetture elettriche più efficienti
  • un'ala di aeromobile più leggera, in grado di ridurre le emissioni di CO2 di oltre il 20%
  • scoperte riguardo alla cura del diabete.

I partenariati pubblicano inviti a presentare proposte di progetti, ai quali rispondono piccole e grandi imprese, università, enti di ricerca o altri organismi. Prima di essere selezionate, le proposte sono soggette a una valutazione inter pares.

I fondi proverranno dal bilancio dell’UE destinato alla ricerca per il periodo 2014-2020 nel quadro del programma Orizzonte 2020, che dispone di una dotazione di circa 79 miliardi di euro (la cifra esatta deve essere ancora stabilita congiuntamente da Commissione, Parlamento europeo e governi nazionali).

Per saperne di più sul programma Orizzonte 2020 English

Per saperne di più sui partenariati pubblico-privato English

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili