Percorso di navigazione

L'Europa deve attrarre i talenti migliori - 26/07/2010

La commissaria Geoghegan-Quinn mostra con altri un certificato gigante del finanziamento n. 1000 © EU

Il Consiglio europeo della ricerca ha finanziato finora 1000 idee innovative. Rimangono ancora 661 milioni di euro per ricercatori a inizio carriera.

Un'auto che viaggia senza conducente dall'Italia a Shanghai per un test di guida autonoma in condizioni estreme; eruzioni vulcaniche create in laboratorio per studiare l'interazione delle ceneri con l'atmosfera; un microscopico "robot chimico" che porta le medicine nel luogo più adatto per somministrarle all'interno del corpo umano: sono solo alcuni dei 1000 progetti di ricerca innovativi finora finanziati dal Consiglio europeo della ricerca (ERC), il primo ente paneuropeo per il sostegno alla ricerca di punta.

La beneficiaria del finanziamento n. 1000, l'immunologa Erika von Mutius, sta esplorando nuovi modi per trattare l'asma e le allergie, un progetto che potrebbe avere un reale impatto sulla vita quotidiana dei malati. Si tratta di un esempio tipico delle applicazioni pratiche che possono provenire dalla ricerca fondamentale finanziata dall'ERC.

Istituito solo 3 anni fa e incaricato di rendere l'Europa più attraente per i talenti migliori, l'ERC assegna finanziamenti ai migliori ricercatori di qualsiasi paese ed età, in qualsiasi disciplina scientifica.

Secondo la commissaria Geoghegan-Quinn, l'ERC "ha fatto molta strada in poco tempo e sta dando ottimi risultati per la scienza e l'Europa. Investire nella ricerca di punta è indispensabile, oggi più che mai, se vogliamo stimolare l'innovazione e la competitività dell'Europa rispetto al resto del mondo".

Ma non è finita qui: sono ora disponibili altri 661 milioni di euro per "borse iniziali". I più brillanti ricercatori all'inizio della carriera possono presentare domanda English all'ERC dal 20 luglio.

Questo invito a presentare proposte fa parte del più grosso investimento in ricerca e innovazione mai stanziato dall'UE: quasi 6,4 miliardi di euro per la crescita e posti di lavoro "intelligenti".

Il pacchetto, presentato il 19 luglio, comprende un ampio spettro di discipline scientifiche, politiche e settori economici. I finanziamenti saranno distribuiti mediante inviti a presentare proposte e valutazioni nei prossimi 14 mesi e dovrebbero consentire di creare oltre 165 000 posti di lavoro.

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili