Percorso di navigazione

Rimanere all'avanguardia del cambiamento - 13/11/2009

Manto erboso su un'autostrada © Vincent Bitaud

Nel quadro dell'Anno europeo della creatività e dell'innovazione 2009, un gruppo di "ambasciatori europei" composto da scienziati, artisti, studiosi e dirigenti aziendali di punta ha presentato un ambizioso manifesto.

Secondo il gruppo, “il ritmo che muove il mondo è cambiato" e "per poter occupare un posto di primo piano nella nuova scena mondiale, l'Europa deve diventare più creativa e più innovativa".

Gli ambasciatori pensano che, se vuole tenere il passo in un mondo in rapido cambiamento e vincere sfide come la crisi economica e il cambiamento climatico, l'Europa deve reinventare l'istruzione, trasformare i posti di lavoro in spazi di apprendimento, promuovere l'innovazione, pensare globalmente, rendere più ecologica l'economia ecc.

Queste parole hanno grande peso: del gruppo English fanno parte personaggi come Karlheinz Brandenburg, inventore del formato mp3, Ernő Rubik, ideatore del cubo di Rubik, Jean-Philippe Courtois, presidente di Microsoft International, e Rita Levi-Montalcini, neurologa e premio Nobel.

Il manifesto, che invita a fare dell'Europa un motore di idee e cambiamento, chiede maggiori investimenti pubblici e privati per l'acquisizione e applicazione del sapere: servono più fondi per la scienza, la tecnologia e il design, ma anche per aiutare le persone a tenere il passo coi cambiamenti, ad esempio mediante programmi di formazione sul lavoro e apprendimento permanente.

Il gruppo sottolinea anche la necessità di premiare lo spirito d'iniziativa: "Gli artisti, i progettisti, gli scienziati e gli imprenditori che lanciano nuove idee devono essere ricompensati. Oltre che premiare l'eccellenza, occorre tutelare giuridicamente i diritti di proprietà intellettuale e trovare un equilibrio tra una giusta ricompensa e il trasferimento delle conoscenze".

Il manifesto è in gran parte figlio di sei dibattiti English tenutisi quest'anno a Bruxelles su questioni di fondo riguardanti la creatività e l'innovazione. Un dibattito conclusivo English previsto per la fine del mese esplorerà in che modo le industrie creative possono dare un contributo decisivo allo sviluppo dell'economia e della società.

La campagna, che è anche all'origine di una serie di eventi culturali English organizzati in tutta Europa come mostre e festival, si chiuderà a Stoccolma in dicembre, con una conferenza.

Manifesto per la creatività e l'innovazione in Europa English

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili