Percorso di navigazione

Le regioni in primo piano - 01/02/2011

La futura politica di coesione intende creare posti di lavoro e favorire la crescita sostenibile. Ne hanno discusso i responsabili politici dei paesi dell'UE in un forum che si è svolto a Bruxelles dal 31 gennaio al 1° febbraio 2011.

L'Unione europea è una delle economie più ricche del pianeta, anche se permangono grosse disparità tra alcune regioni. Una regione su quattro, infatti, ha un prodotto interno lordo pro capite inferiore al 75% della media UE.

Ridurre queste differenze è importante se si vuole salvaguardare la prosperità, specie nell'attuale difficile congiuntura economica. I fondi regionali dell'UE aiutano le regioni meno sviluppate a modernizzarsi per poter rispondere alle sfide di un'economia mondiale globalizzata.

Per un periodo di sette anni fino al 2013 sono stati messi a disposizione circa 350 miliardi di euro per cofinanziare progetti con le amministrazioni nazionali, regionali e locali.

Ad oggi i fondi sono serviti a creare 1,4 milioni di nuovi posti di lavoro, aiutare 34 milioni di persone a trovare lavoro e migliorare le competenze di altri 36 milioni di persone: è quanto emerge da una relazione presentata lo scorso novembre dalla Commissione. Tra i settori prioritari figurano la formazione professionale, specie per le categorie a rischio, e le infrastrutture, come strade, ferrovie e progetti di trattamento delle acque reflue.

Forum sulla coesione

Poiché l'attuale periodo di finanziamento sta per concludersi, 800 rappresentanti delle amministrazioni nazionali, regionali e locali si sono dati appuntamento a Bruxelles per discutere nell'ambito di un forum sulla coesione English come adattare meglio i finanziamenti alle esigenze regionali.

L'UE auspica che i futuri fondi vengano orientati alla creazione di posti di lavoro e alla crescita, in linea con la strategia Europa 2020 English che ha appena varato.

Il dibattito è stato incentrato sulla strategia e sulla sua capacità di promuovere una crescita economica sostenibile, che sia più intelligente, verde e solidale. Il forum è stato organizzato per dare agli Stati membri e alle regioni la possibilità di far sentire la loro voce prima che la Commissione presenti le sue proposte legislative sulla futura politica di coesione, attese per l'estate 2011.

Alcune regioni stanno già usando i fondi nel rispetto della strategia Europa 2020. Tra queste figurano la Lituania, il Galles e il Land tedesco del Brandeburgo, che sono stati selezionati per i premi annuali RegioStars Englishfrançais dell'UE.

Altri esempi e studi sulle politiche regionali sono disponibili nella banca dati online per il Policy Learning.

Per saperne di più sulla politica regionale dell'UE
I vincitori della scorsa edizione

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili