Percorso di navigazione

Un piano per lo sviluppo della regione del Danubio - 09/12/2010

Il ponte Maria Valeria sul Danubio © UE

Nuove proposte per sviluppare le potenzialità economiche, migliorare l'ambiente e accrescere la sicurezza.

Il bacino del Danubio conta 100 milioni di abitanti e 14 paesi (di cui 8 appartenenti all'UE) e ospita alcune delle regioni più povere o più ricche d'Europa.

La strategia per la regione del Danubio English promuove la cooperazione nel lungo termine per affrontare una serie di problematiche locali, rilanciare l'economia, migliorare le reti di trasporto e di distribuzione dell'energia, proteggere l'ambiente e rafforzare la sicurezza.

  • Sviluppo economico: maggiori investimenti nell'istruzione e nella ricerca per eliminare le disparità di benessere economico e tenore di vita.
  • Trasporti: uno degli obiettivi è aumentare del 20% il trasporto merci sul Danubio entro il 2020. Attualmente la vetusta flotta che opera sul fiume carica appena il 10-20% del volume che viene trasportato sul Reno. Tra le priorità della strategia figura anche il potenziamento delle reti stradale e ferroviaria.
  • Energia: sviluppare le connessioni tra i mercati locali dell'energia contribuirà a evitare le penurie di energia elettrica e carburante verificatesi nel corso degli ultimi inverni. L'accresciuta concorrenza dovrebbe inoltre permettere di ridurre i prezzi al consumo.
  • Ambiente: i nuovi impianti di depurazione miglioreranno la qualità dell'acqua e ridurranno l'inquinamento causato dalle acque di scarico non trattate e dai fertilizzanti che finiscono nei fiumi. La strategia prevede anche dei progetti per promuovere le ecotecnologie e la biodiversità.
  • Sicurezza: l'obiettivo è rafforzare la capacità della regione di combattere la criminalità organizzata e rimuovere le mine terrestri, ereditate dai recenti conflitti regionali.

Poiché non sono previsti nuovi finanziamenti, la Commissione intende assicurare un uso più efficiente delle risorse attuali, come ad esempio i 100 miliardi di euro stanziati dal fondo di sviluppo regionale dell'UE. La strategia dovrebbe essere approvata dai governi dell'UE nel primo semestre del 2011.

La regione del Danubio comprende i seguenti paesi dell'UE: Germania, Austria, Ungheria, Repubblica ceca, Repubblica slovacca, Slovenia, Bulgaria e Romania.

Per saperne di più sulla politica regionale dell'UE

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili