Percorso di navigazione

Rimborso miliardario per i contribuenti - 29/10/2009

Barca su un canale olandese ©CE

Quest'anno si recupereranno più di 1,1 miliardi di euro in fondi regionali.

Il 35% del bilancio annuo complessivo dell'UE è destinato alla politica regionale e sociale, e la maggior parte di questo denaro è assegnata a programmi amministrati dai paesi membri che mirano a far decollare le regioni più povere.

Questi programmi spesso comportano centinaia di progetti, dall'apertura di nuove ferrovie e scuole materne alla formazione dei lavoratori e al sostegno alle piccole imprese.

Gli Stati membri devono accertarsi che un progetto possa essere ammesso a finanziamento prima che vengano inviate richieste di pagamento alla Commissione. Inoltre, anche l'UE effettua i propri controlli.

La Corte dei conti europea calcola nella sua ultima relazione che almeno l'11% degli importi complessivi rimborsati nel 2007 non avrebbe dovuto essere ammesso a finanziamento UE. Conseguentemente, è stata adottata una serie di provvedimenti per aiutare le amministrazioni nazionali a controllare meglio e a recuperare le somme versate indebitamente.

Una recente relazione indica che questi sforzi stanno dando i loro frutti: l'UE ha recuperato 1,5 miliardi nel 2008, anno d'inizio del piano, vale a dire oltre cinque volte i 287 milioni recuperati nel 2007.

Finora, la Commissione ha recuperato più di 629 milioni di euro di fondi regionali, e per la fine del 2009 ci si aspetta di riavere altri 500 milioni.

Gli errori spesso sono dovuti all'eccessiva complessità delle regole, che non vengono capite o applicate correttamente: la Commissione sta quindi lavorando per semplificarle. L'Ufficio europeo per la lotta antifrode (OLAF) ha individuato solo casi isolati di frode.

Molti errori sono stati individuati dagli stessi Stati membri, che possono allora utilizzare il denaro per altri progetti regionali. Gli Stati membri perdono invece i fondi se la Commissione scopre delle irregolarità e chiede il rimborso dei finanziamenti versati.

Quando da una verifica emergono problemi gravi, la Commissione può sospendere i pagamenti all'intero programma. Finora nel 2009 sono stati sospesi cinque programmi, di cui uno in Italia, uno in Spagna e tre relativi a progetti regionali transfrontalieri. Sono inoltre state avviate procedure di sospensione per altri 28 programmi.

Poiché questi provvedimenti sono ancora recenti, la Commissione non si aspetta un calo sensibile degli errori prima del 2010.

Per saperne di più sulla politica regionale

Fondo sociale europeo

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili