Percorso di navigazione

Ridurre le disparità regionali nell'UE e nel mondo - 12/05/2009

Il museo Guggenheim di Bilbao, Spagna ©CE

L'UE condivide con paesi come Brasile, Russia e Cina le esperienze della sua politica regionale

La riduzione delle disparità economiche tra le regioni è uno degli obiettivi fondamentali dell'UE, che dedica il 44% del suo bilancio alla promozione della competitività regionale. Numerosi progetti per migliorare le qualifiche della manodopera locale, incoraggiare l'iniziativa imprenditoriale, migliorare le infrastrutture e tutelare l'ambiente si propongono di aiutare le regioni più povere a mettersi alla pari con quelle più prospere.

Per fare un solo esempio, l'installazione di un impianto ad energia solare Englishfrançaismagyar in un ospedale pubblico in Ungheria ha permesso allo stesso tempo di realizzare un notevole risparmio di energia, creare posti di lavoro e promuovere l'energia solare nella zona.

Paesi come Cina, Russia e Brasile, caratterizzati anch'essi da forti differenze regionali e dalla compresenza di più livelli di governo, si sono dimostrati interessati a mettere a confronto le loro esperienze con quella europea.

Le possibilità di cooperazione saranno discusse in una conferenza Englishfrançais che riunirà rappresentanti di governi e amministrazioni regionali di Europa, Africa, Russia, Cina e America del Sud. I partecipanti rifletteranno su come organizzare sistemi di governo efficaci per la messa in atto di una politica di sviluppo regionale.

Si tratta del primo concreto tentativo di spiegare ai paesi extra-UE i meccanismi e i criteri di selezione utilizzati per il finanziamento dei progetti regionali europei. Nell'attuazione della politica regionale dell'UE intervengono soggetti politici a livello europeo, nazionale, regionale e locale.

Perché le decisioni prese centralmente rispecchino le esigenze degli enti locali, rappresentanti regionali e locali sono invitati a partecipare alla messa a punto delle strategie e alla selezione dei progetti. Questo è particolarmente interessante per grandi paesi come Cina e Russia, che dichiarano di voler ridurre le disparità regionali aumentando al tempo stesso la trasparenza delle politiche e dando più voce in capitolo alle regioni stesse attraverso un decentramento.

Per saperne di più sugli aspetti internazionali della politica regionale dell'UE English

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili