Percorso di navigazione

Trovare un equilibrio fra sicurezza e privacy - 03/02/2011

Cielo con aerei e scie che si incrociano © UE

I dati dei passeggeri di voli internazionali raccolti dalle compagnie aeree saranno usati nella lotta al terrorismo.

I dati personali dei passeggeri raccolti dalle compagnie aeree possono fornire alle autorità di contrasto informazioni preziose per la lotta al terrorismo e ad altri reati gravi.

Migliorare la sicurezza ...

Nell'ambito della strategia per migliorare la sicurezza in Europa, l'UE propone una serie di regole comuni English per trasferire, usare, conservare e proteggere i dati dei passeggeri internazionali in arrivo o in partenza da un paese dell'Unione.

La maggior parte dei paesi dell'UE già utilizza in alcuni casi i dati dei passeggeri per le attività di contrasto, ma solo pochi lo fanno sistematicamente. Un approccio uniforme colmerà le lacune di sicurezza, proteggerà meglio i dati personali e assicurerà una corretta informazione delle compagnie aeree e dei passeggeri sulle regole applicate.

Le linee aeree dovranno trasmettere le informazioni a un'apposita unità incaricata delle attività di contrasto nel paese UE di arrivo o di partenza. Queste unità potranno usare i dati soltanto per individuare e perseguire chi commette atti di terrorismo o altri reati gravi, quali il traffico di stupefacenti o la tratta degli esseri umani. Le forze di polizia potranno inoltre usarli per coordinare le indagini con altri paesi.

... proteggendo al tempo stesso i dati personali

I dati dei passeggeri conservati nei sistemi elettronici di prenotazione comprendono informazioni quali date di viaggio, itinerari, estremi di contatto, numero di carta di credito, posti prenotati e dettagli sui bagagli.

La proposta stabilisce chiaramente quali informazioni possono essere trasferite e utilizzate. I passeggeri avranno il diritto di accesso, modifica e cancellazione dei loro dati, oltre a quello di richiedere un risarcimento e di ricorrere in sede legale in caso di violazione delle norme.

Le unità appositamente istituite potranno conservare i dati soltanto per un periodo di tempo limitato: dopo un mese i dati saranno resi anonimi, mentre dopo cinque anni saranno cancellati. Un'autorità preposta alla protezione dei dati controllerà la corretta applicazione della normativa.

Prossime tappe

Si prevedono circa due anni per l'adozione delle nuove regole da parte del Consiglio e del Parlamento europeo e la successiva attuazione. Dopo questa fase, saranno prese in considerazione altre norme riguardanti i voli all'interno dell'UE.

Per saperne di più sulla sicurezza e la giustizia nell'UE English

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili