Percorso di navigazione

Aiutare gli europei ad aiutare gli altri - 24/09/2012

Un programma dell'UE per addestrare volontari per progetti di aiuto umanitario nel mondo e definire delle norme.

Migliaia di europei lavorano già come volontari nel mondo intero, assistendo le vittime di catastrofi e crisi. Molti altri sarebbero pronti a partire se ne avessero la possibilità.

La Commissione ha presentato una proposta English per preparare gli aspiranti volontari ad intervenire dove ce n'è urgente bisogno, costituendo un corpo volontario europeo di aiuto umanitario. Il programma prevede l'addestramento pratico dei volontari e la definizione di norme per la loro gestione e messa a disposizione delle organizzazioni umanitarie.

Volontari ben addestrati accresceranno l'impatto degli aiuti umanitari europei. Le norme europee consentiranno una certificazione dei volontari, riconosciuta dalle organizzazioni per le quali andrebbero a prestare la loro opera.

Nel periodo 2014-2020 potranno essere addestrate circa 10 000 persone; altre 10 000 potranno imparare ad assistere i volontari lavorando al computer da casa.

Per far parte dei volontari occorrerà aver compiuto 18 anni ed essere cittadini o residenti di lunga durata di un paese dell'UE o di un altro paese europeo partecipante.

Potrà trattarsi di giovani che vogliono fare un'esperienza di lavoro nel settore umanitario, di esperti o di pensionati già in possesso di qualifiche utili. La formazione e la scelta della destinazione dei volontari dipenderanno dal loro livello di esperienza.

L'UE provvederà anche alla formazione di personale e volontari locali (per un totale di 7 000 persone) di organizzazioni dei paesi in via di sviluppo.

Le organizzazioni che applicano le norme europee per la gestione dei volontari verranno certificate; potranno allora chiedere finanziamenti per inviare sul campo i volontari europei per lavorare su progetti opportunamente scelti.

Alla prova sul campo

La Commissione sta già sperimentando sul campo le sue proposte dal 2011, attraverso progetti pilota Englishfrançais finanziati da ECHO, la direzione generale per gli aiuti umanitari. L'idea gode di un ampio sostegno English nell'opinione pubblica.

Sono già state esplorate diverse vie per individuare il modo più efficace per impiegare i volontari sul campo.

Volontari europei appositamente formati già lavorano in oltre 30 paesi. Ve ne presentiamo due: Aine Lynch English lavora a Kurgan-Teppe, Tagikistan, come esperta di istruzione per conto di Save the Children UK English ; Olivia Defrene Englishfrançais è invece una volontaria della Croce Rossa francese English nelle isole Vanuatu, nel Pacifico.

Quest'anno è iniziato l'addestramento dei volontari per una seconda serie di progetti pilota.

Per saperne di più sul Corpo volontario europeo Englishfrançais

Di' la tua sul progetto di volontari europei English

Per saperne di più sugli aiuti umanitari dell'UE Englishfrançais

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili