Percorso di navigazione

Bandiera dell'UE unita diagonalmente con quella del Giappone © UE

L'UE ha risposto prontamente alla richiesta di aiuti del Giappone a seguito del terremoto e dello tsunami dello scorso 11 marzo e della conseguente crisi in alcuni impianti nucleari.

Il 15 marzo il Giappone ha chiesto aiuto all'UE per far fronte alla crisi umanitaria in atto: centinaia di migliaia di persone necessitano di cure mediche immediate, cibo e riparo dopo il terremoto e lo tsunami che hanno devastato la costa nordorientale del paese.

L'UE ha attivato il dispositivo per gli interventi di emergenza English , che permette ai 27 paesi membri di coordinare l'assistenza in caso di calamità a livello nazionale o internazionale.

Numerosi paesi hanno risposto alla richiesta del Giappone di inviare coperte, materassi, bottiglie d'acqua, cisterne e impianti di purificazione.

Gli aiuti dell'UE comprendono anche:

  • un sistema di scambio di informazioni online English per i cittadini dell'UE colpiti dal terremoto
  • la creazione di un gruppo di 10 esperti, pronti a partire per il Giappone per coordinare gli aiuti dell'UE; il gruppo è assistito da altri specialisti nel campo della radiologia, della tecnologia nucleare e di altre discipline
  • l'invio di un esperto umanitario, che si unirà alla squadra dell'ONU, e di un funzionario di collegamento, incaricato di coordinare la comunicazione con il governo giapponese.

Crisi delle centrali nucleari

La crisi in atto nelle centrali nucleari del Giappone viene seguita da vicino. La Commissione riceve continui aggiornamenti da parte dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica.

Inoltre, ha incontrato le autorità responsabili della sicurezza nucleare dei 27 paesi membri dell'UE, nonché i responsabili della costruzione e gestione delle centrali nucleari europee. L'obiettivo degli incontri: valutare lo stato di preparazione dell'UE in caso di problemi analoghi.

La Commissione coordinerà le "prove di stress" presso tutte le centrali nucleari dell'UE per accertarsi della loro sicurezza. L'UE chiederà ai paesi limitrofi di impegnarsi a eseguire prove analoghe.

Ulteriori aiuti

L'UE è in costante contatto con il governo giapponese per stabilire quali ulteriori aiuti potrebbe fornire.

Per saperne di più sulla risposta dell'UE al terremoto in Giappone English

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili