Percorso di navigazione

Shanghai Expo 2010: ancora tre mesi appassionanti - 05/08/2010

Il padiglione dell'UE all'Expo 2010 di Shanghai © UE

All'esposizione universale l'UE primeggia nelle tecnologie urbane del futuro.

I quasi 37 milioni di visitatori dell'Expo di Shanghai Englishfrançais , la prima a cui l'UE partecipa fuori dell'Europa, hanno potuto farsi un'idea dello sviluppo urbano sostenibile. È un tema che interessa direttamente circa la metà dell'umanità: già oggi, infatti, il 50% degli abitanti della Terra vive in una città, e la percentuale tende ad aumentare.

Con il motto "Una città migliore per una vita migliore" l'UE mostra già da tre mesi alle circa 30 000 persone che visitano quotidianamente il suo padiglione come l'Europa si immagina le città sostenibili del futuro.

Nel padiglione comune di UE e Belgio English i visitatori (ne sono attesi oltre 5 milioni) possono, nella sezione "Un'Europa più verde", ammirare in versione 3D le iniziative europee in tema di protezione dell'ambiente e del clima nelle città.

Per sottolineare l'importanza commerciale di prodotti rivolti al futuro come le tecnologie ambientali, in occasione dei "Trade Days" alla fine di luglio ha visitato l'Expo anche il commissario europeo per il Commercio Karel De Gucht. La Cina è per l'UE il mercato che cresce più rapidamente: nel 2009 ha importato merci europee per un valore di 82 miliardi di euro.

All'insegna di "Un'Europa più verde per un mondo più verde", in settembre esperti europei e cinesi si consulteranno di nuovo sulla possibilità di una più stretta collaborazione tra UE e Cina nel settore dello sviluppo urbano.

Dopo aver visto le principali attrazioni sul tema del futuro delle nostre città, i visitatori dell'Expo potranno nei prossimi tre mesi entrare in diretto contatto con la cultura europea. Alll'inizio di settembre il padiglione europeo ospiterà un Festival lirico in cui verrà ricreata l'atmosfera dei teatri d'opera del Vecchio Continente. Più tardi, all'inizio di ottobre, giovani artisti di tutta l'Unione trasformeranno il quartiere europeo dell'Expo in un grande palcoscenico all'aperto per la Notte europea delle arti.

Anche nei secondi tre mesi dell'Expo non mancherà il calcio. Durante i mondiali, era possibile vedere tutte le partite in diretta su uno schermo di fronte al padiglione di Belgio e UE; alla fine di settembre Michel Platini, presidente dell'UEFA e padrino del padiglione, inviterà gli appassionati del pallone ad assistere a un festival del calcio europeo.

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili