Percorso di navigazione

Nuove proposte per migliorare l'ambiente - 12/03/2009

Un uomo e una donna che prendono appunti sulle risorse forestali in Tanzania © CE

"Vendita all'asta" di progetti ambientali in una conferenza a Bruxelles.

Lo scorso anno un noto gruppo ambientalista ha chiesto all'UE 525.584 euro per salvare la Dalbergia melanoxylon (ebano) e combattere la povertà nelle comunità della Tanzania sudorientale che dipendono da questa risorsa.

L'ebano è uno dei legni più pregiati a livello mondiale. Famoso per le sue caratteristiche tonali, il legno ricavato da questo albero viene utilizzato per produrre strumenti a fiato in legno, tra cui oboe, clarinetti e cornamuse. Questa risorsa, una volta abbondante, rischia oggi di scomparire a causa dello sfruttamento eccessivo.

EuropeAid, l'ufficio dell'UE responsabile degli aiuti esterni, ha esaminato attentamente il progetto e ha deciso di finanziarlo. Alla fine il contributo non è tuttavia stato erogato a causa dell'insufficienza di fondi.

Ma la storia non finisce qui.

Il progetto per la salvaguardia dell'ebano era uno degli 86 progetti internazionali "messi in vendita" alla prima asta ambientale dell'UE Englishfrançais, organizzata a Bruxelles il 13 marzo. Con un bilancio compreso tra 400.000 e 3 milioni di euro, questi progetti affrontano vari problemi, tra cui la lotta alla desertificazione, i cambiamenti climatici, la deforestazione, la promozione della biodiversità e dello sviluppo sostenibile. La Commissione ritiene che meritino tutti un contributo, ma non dispone purtroppo dei fondi necessari.

Non si tratta di una vera e propria asta, bensì di un'occasione per i promotori dei progetti e i valutatori dell'UE di illustrarli ai potenziali donatori (governi, fondazioni e imprese). Alla conferenza hanno aderito circa 400 partecipanti. Gli accordi di finanziamento verranno stipulati direttamente tra i progetti e i donatori e la Commissione si limiterà a fungere da intermediario.

Lo scopo dei progetti è coinvolgere maggiormente le comunità indigene e locali nella gestione delle foreste e di altre risorse naturali. Oltre al progetto per la salvaguardia dell'ebano della Tanzania EnglishPDF, sono state presentate proposte per salvare le foreste tropicali in Peru, avviare progetti su scala ridotta di energia rinnovabile nelle regioni rurali del Tagikistan, controllare e proteggere le popolazioni di falchi pescatori in Africa settentrionale e ripiantare le foreste di Mangrovia in Nigeria.

Lo scorso anno la Commissione, a seguito di un invito a presentare proposte, ha ricevuto 200 richieste di finanziamenti ambientali e ha potuto finanziare 46 progetti per un valore di 64,5 milioni di euro.

 

L'azione dell'UE in campo ambientale nei paesi in via di sviluppo Englishfrançais.

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili