Percorso di navigazione

Elezioni del Parlamento europeo - fai sentire la tua voce - 01/04/2014

Edificio del Parlamento europeo a Strasburgo visto da un’imbarcazione battente bandiera europea © UE

La presentazione delle candidature da parte dei partiti politici e i dibattiti a livello europeo puntano ad incrementare la partecipazione dei cittadini e a dare loro più voce in capitolo riguardo al futuro dell’UE. 

Dal 22 al 25 maggio, i cittadini dell’UE saranno chiamati ad eleggere il nuovo Parlamento europeo, che li rappresenterà per i prossimi cinque anni. Per la prima volta i partiti politici eletti nomineranno i rispettivi candidati alla carica di presidente della Commissione.

Coinvolgere i cittadini

In base al trattato di Lisbona, i governi dell'UE dovranno tener conto dei risultati delle elezioni europee quando propongono il nuovo presidente della Commissione. Quest'ultimo dovrà poi essere eletto dal Parlamento europeo.

Oltre a migliorare la legittimità democratica delle istituzioni europee, questo approccio darà ai cittadini più voce in capitolo riguardo al futuro dell’UE.

Come accade nelle elezioni nazionali, i candidati sono ora impegnati attivamente a raccogliere consensi in vista del voto. Ci si augura che ciò incoraggi i cittadini ad essere più informati sulle questioni europee e più coinvolti nel processo politico.

La voce dell'opinione pubblica

Negli ultimi 18 mesi la Commissione ha organizzato oltre 50 dialoghi con i cittadini in tutta Europa. L'obiettivo è ripristinare la fiducia nelle istituzioni nazionali ed europee, informare la popolazione su cosa fa l'UE e ricordare agli elettori che la loro voce conta.

Oltre 16 000 cittadini hanno partecipato a questi dibattiti, e altri 105 000 li hanno seguiti online. Agli incontri sono stati invitati politici europei, nazionali e locali, e le reazioni e i contributi dell'opinione pubblica aiuteranno la Commissione a definire la futura riforma dell’UE.

Le prossime tappe

Per rispondere alle domande e alle proposte emerse nel corso dei dialoghi con i cittadini, la Commissione pubblicherà una seconda relazione sulla cittadinanza dell'UE , che presenta 12 nuove misure concrete per rispondere ai problemi concreti della gente, ad esempio l'eliminazione degli ostacoli alla libera circolazione dei lavoratori e degli studenti e la semplificazione delle procedure burocratiche.

Occorre ancora affrontare alcuni temi importanti, tra cui l'invito della Commissione a fissare una giornata unica per le votazioni in tutta Europa e l'esortazione ai partiti politici a indicare chiaramente la loro affiliazione al proprio partito europeo sulle schede elettorali (a tal fine sarà necessario modificare le leggi elettorali in alcuni paesi dell'UE, dove non è consentito mostrare il nome e il logo dei partiti politici europei).

Comunicato stampa - Elezioni europee più democratiche e con maggiore partecipazione 

Comunicato stampa - Dibattito sul futuro dell’Europa 

Scheda – elezioni europee più democratiche English 

Elezioni europee 2014 

Funzionamento del Parlamento europeo

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili