Percorso di navigazione

Elezioni del Parlamento europeo – un invito a votare - 13/03/2013

Eurodeputati in seduta a Strasburgo © UE

Migliorare l'informazione sulle posizioni politiche dei candidati e sulle loro affiliazioni di partito e stabilire un giorno fisso per le elezioni europee permetterebbe di aumentare l'affluenza alle urne.

La Commissione vuole incoraggiare un maggior numero di elettori a partecipare alle elezioni del Parlamento europeo del 2014.

Il tasso di partecipazione alle elezioni europee è in calo: nel 2009 ha votato solo il 43% degli aventi diritto. Invertire questa tendenza è importante per la democrazia nell'UE, poiché i membri del Parlamento europeo sono i rappresentanti diretti dei cittadini, che li eleggono ogni 5 anni.

Fornire agli elettori informazioni più chiare sulle posizioni politiche dei candidati e sulle loro affiliazioni di partito potrebbe aiutare a realizzare questo obiettivo. La mancanza di informazioni è uno dei motivi principali della scarsa affluenza alle urne. Da una recente indagine Eurobarometro sui diritti elettorali Englishfrançais è emerso che:

  • l'84% degli europei ritiene che il tasso di partecipazione alle elezioni aumenterebbe se gli elettori avessero più informazioni sull'impatto dell'UE sulla loro vita quotidiana e sui programmi dei partiti
  • il 73% degli intervistati sarebbe più incline a votare se avesse più informazioni sulle affiliazioni politiche dei candidati
  • il 62% degli intervistati è dell'avviso che l'affluenza alle urne aumenterebbe se i partiti indicassero il loro candidato alla carica di presidente della Commissione e se le elezioni si tenessero in tutta Europa nello stesso giorno.

Informare gli elettori

In risposta English a questi risultati, la Commissione invita i partiti politici nazionali a comunicare con chiarezza agli elettori a quale partito politico europeo sono affiliati. Ciò aiuterebbe gli elettori a stabilire un legame tra le piattaforme politiche nazionali e quelle europee.

I partiti politici europei e nazionali dovrebbero inoltre annunciare il loro candidato preferenziale alla prossima elezione del presidente della Commissione.

È un'informazione importante per gli elettori. In base alla nuova normativa, spetta al Parlamento eleggere il nuovo presidente della Commissione, su proposta dei capi dei governi nazionali riuniti in sede di Consiglio europeo. Le proposte devono tener conto dei risultati delle elezioni europee.

La Commissione raccomanda inoltre ai paesi dell'UE di fissare una data comune per le elezioni europee e di stabilire un orario di chiusura unico dei seggi. Attualmente le elezioni possono durare anche quattro giorni.

Le prossime tappe

Spetta ora ai paesi dell'UE dare seguito alle raccommandazioni prima delle elezioni del 2014.

Per saperne di più sul Parlamento europeo

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili