Percorso di navigazione

Accordo sul bilancio pluriennale dell'UE 2014-2020 - 11/02/2013

L'edificio Justus Lipsius, dove i leader europei tengono i loro vertici a Bruxelles, Belgio. © UE

Se valutato con equilibrio, l'accordo fra i capi di Stato e di governo non sarà forse perfetto, ma getta le basi per i negoziati col Parlamento europeo.

Il presidente della Commissione europea José Manuel Barroso ha sottolineato che una condizione fondamentale per garantire il successo dell'accordo è assicurare la massima flessibilità possibile, in modo da consentire le modifiche e gli sviluppi necessari, come ad esempio il trasferimento della spesa da un anno all'altro.

Ha poi aggiunto che, nonostante i livelli concordati dai capi di Stato e di governo siano inferiori a quelli auspicati dalla Commissione, "l'accordo di oggi può in ogni caso essere un importante catalizzatore per la crescita e l'occupazione".

Barroso ha sottolineato diversi elementi positivi del nuovo bilancio pluriennale:

1. sono stati conservati la struttura di base della proposta della Commissione e alcuni strumenti innovativi, fra cui il meccanismo per collegare l'Europa Englishfrançais , che stanzia risorse a favore di trasporti, energia e agenda digitale. Il bilancio dell'UE diventa così uno strumento per la competitività e la crescita in un'ottica su scala europea

2. alcuni programmi europei di vitale importanza per sostenere la crescita e l'occupazione beneficeranno di più investimenti – per esempio il programma Orizzonte 2020 English per la ricerca e l'innovazione, l'iniziativa Erasmus per tutti DeutschEnglishfrançais per scambi di studenti e formazione all'estero e il programma COSME per le piccole e medie imprese DeutschEnglishfrançais

3. sono stati inclusi importanti elementi per affrontare le questioni sociali più pressanti del momento, soprattutto una nuova iniziativa per l'occupazione giovanile, per ribadire l'impegno a livello dell'UE a fronte di una delle principali sfide politiche: creare lavoro per i giovani. Inoltre, sono stati mantenuti il fondo di aiuti per gli europei più indigenti Englishfrançais e l'impegno dell'UE a favore dello sviluppo e degli aiuti umanitari.

Su un altro punto all'ordine del giorno, il commercio, il presidente Barroso ha apprezzato l'adozione di conclusioni incisive a sostegno dell'ambizioso programma della Commissione in questo settore. "Dobbiamo portare avanti gli accordi di libero scambio perché un accesso migliore farà crescere il PIL di almeno il 2% ...", ha affermato. "La Commissione si adopererà per realizzare appieno le potenzialità di un accordo transatlantico integrato di libero scambio. Mi auguro che, quanto prima, il gruppo di lavoro ad alto livello presenterà a noi e al presidente Obama una raccomandazione per avviare negoziati su un accordo commerciale transatlantico", ha aggiunto.

Infine, il presidente Barroso ha ribadito che l'impegno dell'UE nei confronti dei partner del Mediterraneo meridionale (i paesi della "primavera araba") resta una priorità. "Occorre più che mai dimostrare il nostro impegno. Apprezzo la risolutezza con cui il Consiglio europeo continua a sostenere la transizione verso la democrazia in questa regione".

Discorso integrale del presidente Barroso Englishfrançais

Video del discorso English

Le conclusioni del Consiglio europeo English

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili