Percorso di navigazione

Programma di lavoro per il 2013: crescita e occupazione ancora prioritarie - 24/12/2012

La sede centrale della Commissione (l'edificio Berlaymont) con la scritta "Insieme, per essere più forti" © UE

La Commissione presenta il suo programma di lavoro per il 2013 e pone l'accento su rilancio dell'economia europea e lotta alla disoccupazione.

Nel corso del 2013 e all'inizio del 2014 verranno proposte circa 50 nuove iniziative pdf - 332 KB [332 KB] български (bg) čeština (cs) dansk (da) Deutsch (de) eesti keel (et) ελληνικά (el) English (en) español (es) français (fr) latviešu valoda (lv) lietuvių kalba (lt) magyar (hu) Malti (mt) Nederlands (nl) polski (pl) português (pt) română (ro) slovenčina (sk) slovenščina (sl) suomi (fi) svenska (sv) , che si aggiungono a quelle già in cantiere.

La priorità rimane invariata: uscire dalla crisi economica e riportare l'UE sui binari di una crescita sostenibile. Il pacchetto comprende una combinazione di incentivi, riforme del sistema finanziario e misure per un'unione sempre più stretta.

Le nuove proposte:

  • migliorare la stabilità, la trasparenza e la protezione dei consumatori nel settore finanziario mediante il rafforzamento dell'unione economica e monetaria
  • promuovere la competitività attraverso il mercato unico Deutsch (de) English (en) français (fr) e una politica industriale coordinata; tagliare i costi per le imprese in termini di IVA e fatturazione; incoraggiare le collaborazioni tra pubblico e privato nel campo della ricerca
  • rafforzare i collegamenti in Europa mediante la liberalizzazione delle reti energetiche, gli investimenti nelle infrastrutture a banda larga e la modernizzazione dei trasporti e della logistica
  • dare sostegno ai disoccupati migliorando i servizi pubblici per l'impiego e promuovendo l'integrazione
  • promuovere misure per l'energia, le risorse e l'ambiente attraverso politiche per una crescita sostenibile volte a soddisfare il fabbisogno energetico, contrastare i cambiamenti climatici e migliorare la qualità dell'aria e la gestione dei rifiuti
  • costruire un'Europa più sicura mediante la creazione di una procura europea incaricata di prevenire le frodi e gli abusi ai danni del bilancio dell'UE, la lotta al traffico di armi da fuoco per ridurre i reati commessi con tali armi e il rafforzamento dei vantaggi della cittadinanza europea
  • promuovere gli interessi e i valori dell'Europa sulla scena internazionale mediante nuovi accordi commerciali, azioni mirate di cooperazione con i paesi limitrofi e il rafforzamento del ruolo dell'UE in veste di principale donatore di aiuti allo sviluppo a livello mondiale.

La Commissione si impegnerà anche a garantire la corretta attuazione delle misure già concordate.

Opererà inoltre in stretta collaborazione con il Parlamento europeo, i leader dell'UE in sede di Consiglio, i parlamenti nazionali e gli altri interlocutori per ottenere risultati tangibili per i cittadini europei.

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili