Percorso di navigazione

Rilanciare la crescita per un'Unione più forte - 02/07/2012

Il presidente della Commissione José Manuel Barroso © UE

Al vertice del 28 e 29 giugno 2012 i leader dell'UE hanno convenuto una serie di misure per ridare fiducia all'economia, investire di più nella crescita e creare un'unione più forte.

"Questo Consiglio europeo ha ottenuto ciò che i nostri cittadini, partner internazionali e mercati chiedevano", ha affermato il presidente della Commissione José Manuel Barroso.

I paesi dell'area dell'euro hanno approvato una vigilanza comune sulle loro banche, anche da parte della Banca centrale europea (BCE), compiendo un passo fondamentale verso il ripristino della stabilità.

Il fondo salva-Stati potrà, tra l'altro, contribuire direttamente al rifinanziamento delle banche in difficoltà. Attualmente i governi devono chiedere al fondo un prestito per poi, a loro volta, prestare il denaro alle banche.

I governi nazionali hanno invitato il presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy a definire, in collaborazione con i presidenti della Commissione, dell'Eurogruppo English e della BCE, un programma per una più forte unione economica e monetaria,

Il programma dovrebbe includere norme comuni per la vigilanza del settore finanziario, il mantenimento dei bilanci nazionali entro limiti concordati e un maggiore coordinamento delle politiche economiche.

Più stimolo alla crescita

Tutti i paesi dell'UE hanno approvato un patto per la crescita e l'occupazione English , con investimenti per 120 miliardi di euro a favore dell'economia.

Le risorse includono capitale aggiuntivo per la Banca europea per gli investimenti DeutschEnglishfrançais , che espanderà la tua capacità creditizia complessiva di 60 miliardi di euro. La banca userà i fondi per progetti che promuovono innovazione e competenze, piccole imprese, energia verde e infrastrutture moderne in tutta l'UE.

L'UE investirà circa 5 miliardi di euro in project bonds English (en) , che serviranno a cofinanziare la realizzazione di infrastrutture nel campo dei trasporti, dell'energia e della banda larga.

Altri 55 miliardi di euro saranno recuperati dai fondi regionali europei inutilizzati per sostenere le piccole imprese e creare occupazione per i giovani.

Più misure per la crescita

I leader europei hanno approvato le raccomandazioni per paese English (en) della Commissione sulla politica economica e le priorità di bilancio per i prossimi 12 mesi.

Hanno raggiunto un accordo sulla definizione di un sistema unico di tutela dei brevetti DeutschEnglishfrançais , che consentirà agli investitori di depositare soltanto un brevetto per tutti i paesi partecipanti al sistema, in modo da ridurre i costi e le formalità burocratiche.

Decisioni internazionali

I capi di Stato e di governo europei hanno condannato le violenze in Siria invitando tutte le parti in causa a seguire il piano di pace dell'ONU. Hanno inoltre esortato l'Iran a rispettare gli impegni internazionali sul programma nucleare. Il 1° luglio 2012 è entrato in vigore l'embargo dell'UE sul petrolio iraniano.

I leader europei hanno inoltre convenuto di avviare i negoziati per l'adesione del Montenegro all'UE.

Esiti del vertice UE del giugno 2012

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili