Percorso di navigazione

Decine di migliaia di persone visitano le istituzioni dell’UE - 11/08/2008

Visitatori del palazzo Berlaymont

Anche se non possono competere col Colosseo, le istituzioni dell’UE attirano un gran numero di visitatori

La Commissione europea può non sembrare un’attrazione turistica, soprattutto in estate quando tutti vanno in spiaggia, eppure l’anno scorso ben 43 000 persone hanno visitato la sua sede a Bruxelles.

La maggior parte viene dall’Europa, in particolare da Francia e Germania, mentre gli statunitensi rappresentano più di metà dei visitatori extraeuropei.

Tutte queste persone non vengono portate in visita guidata per il rappresentativo palazzo Berlaymont, che ospita gli uffici dei 27 commissari, ma possono assistere a presentazioni generali sull’UE organizzate da un apposito servizio della Commissione presso il vicino Centro visitatori: si tratta di conferenze di 90 minuti seguite da una sessione di domande e risposte. Per partecipare all’iniziativa, che è gratuita e va prenotata con due o tre mesi d’anticipo, occorre aver compiuto i 15 anni e far parte di un gruppo organizzato.

Possono anche essere organizzate conferenze informative più specifiche, della durata variabile fra mezza giornata e due giorni, ad uso di giornalisti, studenti e altri gruppi speciali. Il programma è ideato in modo da corrispondere agli interessi specifici di tali gruppi, che possono anche interagire col personale della Commissione.

E se non potete venire a Bruxelles potete visitare la Commissione con l’aiuto del suo ufficio di rappresentanza nel vostro paese: tale ufficio vi può anche consigliare in che modo coprire parzialmente i costi, dovunque si svolga la visita.

La Commissione non è la sola istituzione europea che si possa visitare: anche il Consiglio dell’UE organizza conferenze d’informazione, mentre il Parlamento europeo accoglie sia i singoli che i gruppi organizzati nelle sue sedi di Bruxelles, Strasburgo e Lussemburgo - è possibile assistere a una sessione completa, oppure a un evento pubblico.

Per ulteriori domande c’è il numero verde: si può chiamare gratuitamente e il numero è lo stesso in tutt’Europa. Oppure si può visitare uno dei tanti centri d’informazione UE sparsi in tutti e 27 gli Stati membri.

Le istituzioni europee inoltre celebrano ogni anno una giornata “porte aperte”.

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili