Percorso di navigazione

Cambiamenti climatici: prepararsi ad affrontare le catastrofi - 18/04/2013

Canadair in azione su un incendio © UE

La strategia coordinerà le risposte dei paesi UE all'impatto del riscaldamento climatico sulle comunità locali.

L'UE è impegnata a ridurre le emissioni di gas serra, ma fissare degli obiettivi English per rallentare il graduale aumento della temperatura media mondiale non basta.

L'intensificarsi di eventi climatici estremi costituisce una minaccia per la vita, la salute, il lavoro e i beni delle persone. Nell'Europa centro-meridionale si registrano più ondate di calore, incendi forestali e siccità, mentre nell'Europa nord-orientale le inondazioni e l'erosione costiera dovrebbero diventare più frequenti.

Se alcuni paesi stanno già adottando provvedimenti per affrontare gli effetti del riscaldamento climatico, altri, per vari motivi, non si sono ancora attivati. Per questo motivo la Commissione propone un approccio più coordinato a livello dell'UE.

Non è una cattiva idea. Infatti, la mancanza di preparazione in un paese o in una regione può causare problemi altrove. Inoltre, spesso le conseguenze di condizioni climatiche estreme, quali inondazioni, erosione e incendi forestali, sono problemi condivisi. Gli obiettivi dell'approccio UE English sono:

  • assistere i paesi e le città a elaborare progetti di adattamento ai cambiamenti climatici, mediante finanziamenti e altre forme di sostegno
  • integrare nei programmi dell'UE misure adeguate a favore di settori economici cruciali, ad esempio l'agricoltura e la pesca, e di progetti regionali, in modo da rafforzare le infrastrutture e incoraggiare i cittadini, le imprese e i governi a sottoscrivere assicurazioni contro i danni da catastrofi
  • promuovere la ricerca sugli effetti potenziali dei cambiamenti climatici e ampliare la rete di informazione online sull'adattamento al clima (Climate-Adapt English ).

Piani nazionali promuoveranno soluzioni locali a basso costo a sostegno della crescita economica e dell'occupazione. Se invece non si interviene, i costi per l'economia dell'UE potrebbero essere di circa 250 miliardi di euro all'anno fino al 2050.

Assicurazione contro le catastrofi

La Commissione sta anche raccogliendo pareri DeutschEnglishfrançais sull'opportunità di un'azione dell'UE per garantire una copertura assicurativa sufficiente per i danni dovuti a condizioni meteorologiche estreme. La stabilità finanziaria di un paese può infatti risultare compromessa se occorre investire fondi pubblici per risollevare le comunità senza un'adeguata copertura assicurativa dopo una grave calamità.

Prossime tappe

La Commissione intende proporre una normativa UE per obbligare i paesi a elaborare e attuare piani specifici se l'attuale approccio volontario non produce risultati entro il 2017.

Per saperne di più sull'adattamento ai cambiamenti climatici English

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili