Percorso di navigazione

Troppe "morti bianche" in Europa - 13/06/2008

Un lavoratore edile al computer

Il prezzo da pagare per i luoghi di lavoro pericolosi è molto alto sia per le imprese che per i lavoratori.

Ogni tre minuti e mezzo un cittadino europeo muore per cause connesse all'attività professionale. Se le assenze per malattia o infortunio e i costi assicurativi rappresentano un onere per i datori di lavoro, le sofferenze personali e la perdita di una vita non hanno prezzo. E se il tributo pagato dai lavoratori e dalle loro famiglie è molto pesante, i costi dell'assistenza sanitaria ricadono su tutta la società. Che milioni di lavoratori siano vittime di malattie o infortuni professionali è inaccettabile da ogni punto di vista.

Per rispondere alle recenti e, a dir poco, allarmanti statistiche, l'UE ha varato una vasta campagna sulla sicurezza dei luoghi di lavoro, che si protrarrà per due anni. Secondo l'Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (OSHA), occorre puntare sulla prevenzione. La maggior parte dei problemi potrebbero essere evitati con un'adeguata valutazione dei rischi professionali.

I datori di lavoro hanno il dovere morale e legale di tutelare l'incolumità dei loro dipendenti. La campagna informa i lavoratori, le imprese e le organizzazioni su come riconoscere i pericoli e incoraggia le piccole imprese a predisporre un sistema interno di valutazione del rischio e ad elaborare piani di prevenzione. Particolare attenzione è stata rivolta a settori ad alto rischio come l'edilizia, la sanità e l'agricoltura.

Il primo passo consiste nel riconoscere i problemi e gli ambiti che presentano un rischio, siano essi legati ai materiali, alle attrezzature o ai metodi di lavoro utilizzati. Gli stessi lavoratori possono dare un valido contributo a tal fine. È  anche importante riconoscere chi corre il maggior rischio in un determinato ambiente di lavoro; in genere si tratta delle donne incinte, dei disabili e delle persone fragili con problemi di salute.

L'OSHA dà alcuni consigli basilari: evitare le situazioni rischiose, sostituire metodi e materiali pericolosi con altri più sicuri, prevedere aggiornamenti costanti dal punto di vista tecnico, formare e informare il personale e mettere a punto un'adeguata politica di prevenzione. Le imprese devono capire che investire nella sicurezza sul lavoro DeutschEnglishfrançais comporta anche vantaggi finanziari. Lavoratori sani e motivati producono di più e migliorano la competitività delle imprese europee.

Valutazione del rischio: la chiave per la sicurezza dei luoghi di lavoro (OSHA)

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?

Link utili